FAO :: Sala stampa :: Ultime notizie :: 2005 :: Una migliore educaz…
Una migliore educazione alimentare aiuta a ridurre la malnutrizione
Alcune pubblicazioni FAO insegnano a mangiare meglio
Roma, 22 novembre 2005 - Una buona alimentazione è fondamentale per una vita sana ed attiva, ma secondo la FAO sono moltissime le persone al mondo che non mangiano in modo corretto a causa della povertà e della mancanza di educazione nutrizionale.

“Per non soffrire di insicurezza alimentare, le famiglie devono disporre di risorse sufficienti per produrre o acquistare cibo adeguato”, ha dichiarato Peter Glasauer, esperto FAO di nutrizione. “Questo tuttavia non basta a garantire una buona alimentazione ed una buona salute, perché anche tra le popolazioni più ricche ci sono problemi di salute dovuti al regime alimentare. La gente deve conoscere meglio in cosa consiste un regime alimentare equilibrato, ed avere le capacità e le motivazioni necessarie per compiere la scelta alimentare più adeguata per la propria famiglia”.

Realizzare gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio

La FAO sottolinea che l’educazione nutrizionale è fondamentale per sviluppare le conoscenze e le motivazioni necessarie per avere un’alimentazione equilibrata, soprattutto quando le famiglie dispongono di risorse limitate. E’ in situazioni a basso reddito che spesso è più difficile fornire un’educazione nutrizionale. La mancanza di personale qualificato, di biblioteche, di libri, di direttive, di altre fonti d’informazione, cui si aggiungono connessioni Internet inesistenti o lente, rendono difficile l’educazione alimentare. Ma superare queste difficoltà è indispensabile se si vogliono fare progressi verso la realizzazione degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (MDGs).

Fondamentalmente, gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio sono volti al miglioramento della salute e del benessere delle popolazioni povere, e nella maggior parte dei casi questo non può avvenire senza migliorare la nutrizione. La correlazione tra fame, povertà e malnutrizione, che costituisce l’Obiettivo di Sviluppo del Millennio n.1, è evidente, ma la nutrizione ha un ruolo importante anche per il raggiungimento degli altri MDGs. E’ essenziale al miglioramento della salute delle madri e dei bambini (MDGs 4 & 5) e per la lotta all’HIV/AIDS ed alle altre malattie (MDG 6). Una migliore alimentazione dei bambini a scuola contribuisce inoltre al raggiungimento dell’Obiettivo n.2, istruzione elementare per tutti, perché riduce il numero delle assenze da scuola e permette agli alunni di concentrarsi meglio ed imparare di più.

Colmare il gap tra conoscenza ed azione nelle famiglie, nelle comunità e nelle scuole

Per potenziare le iniziative di educazione nutrizionale a livello mondiale, la FAO produce diversi tipi di materiale didattico, informativo e di comunicazione. Di seguito alcune delle più recenti pubblicazioni.

La Guida alla nutrizione della famiglia aiuta i governi e le organizzazioni non governative ad informare le persone ad adottare un regime alimentare ed uno stile di vita sani ed a rispettarli nel corso della vita.

“La Guida costituisce uno strumento basilare per l’educazione nutrizionale, che può essere determinante per promuovere delle buone abitudini alimentari”, dice Ellen Muehlhoff, del Gruppo Educazione e Informazione Nutrizionale della FAO. “E’ stata scritta innanzitutto per gli operatori sanitari, i nutrizionisti, i divulgatori agricoli, o per altri operatori dello sviluppo, perché sono loro a lavorare con le famiglie povere rurali ed urbane. La Guida offre inoltre molti suggerimenti su come comunicare e condividere queste informazioni quando si lavora con gruppi di persone”.

La Guida può essere inoltre utile a singoli individui o collettività che vogliono saperne di più su un’alimentazione equilibrata delle famiglie. Con capitoli dedicati ai mezzi con cui procurarsi cibo in quantità sufficiente, alla preparazione di pasti nutrienti per la famiglia ed alla sicurezza igienico-sanitaria degli alimenti, questa Guida può migliorare l’alimentazione delle famiglie in molti modi.

Mentre le illustrazioni e gli esempi alimentari che vi sono contenuti riflettono la situazione dei paesi dell’Africa Orientale ed Australe, le informazioni di base sono valide per tutte le regioni del mondo in via di sviluppo. Questo testo potrebbe essere preso a modello per produrre materiale simile sull’educazione nutrizionale per altri paesi in via di sviluppo.

L’educazione nutrizionale nelle scuole elementari – Un manuale per elaborare programmi di studio

Destinato ad aiutare gli insegnanti a stabilire un’educazione nutrizionale efficace nelle scuole, questo testo pratico è composto da un manuale tecnico, una serie di fogli di lavoro e da una tabella con il programma di studi della classe. Esso fornisce una guida passo dopo passo per l’ideazione o la ristesura di un programma scolastico di educazione nutrizionale e delle relative attività nutrizionali che coinvolgono la scuola. Ma il manuale va oltre; intende offrire un “valore aggiunto” ai programmi scolastici tradizionali, adotta un approccio “alla scuola come parte integrante della società”. Questo significa che l’apprendimento è legato non solo ad attività pratiche ed al miglioramento dell’ambiente scolastico, ma coinvolge anche le famiglie e la comunità.

Interesse internazionale crescente per le pubblicazioni sulla nutrizione

Teaching Aids at Low Cost (TALC), fondata nel Regno Unito e la Parivartan Net, in India, che si occupa di educare e rendere autonomi gli agricoltori, le donne e le popolazioni rurali in generale, hanno espresso interesse per tradurre e distribuire le pubblicazioni della FAO alle istituzioni scolastiche di alcuni paesi in via di sviluppo.

Migliorare l’accesso ad un’alimentazione adeguata e promuovere un miglior apporto alimentare sono obiettivi centrali dell’attività della FAO per ridurre il numero delle persone che nel mondo soffrono la fame e la malnutrizione, cooperando così alla realizzazione degli Obiettivi del Vertice Mondiale sull’Alimentazione e di Sviluppo del Millennio.


Donatella Ortolano
Ufficio Stampa FAO
donatella.ortolano@fao.org
(+39) 06 570 56524

Per maggiori informazioni:

Donatella Ortolano
Ufficio Stampa FAO
donatella.ortolano@fao.org
(+39) 06 570 56524

FAO

Le pubblicazioni della FAO insegnano a mangiare meglio

invia quest’articolo
Una migliore educazione alimentare aiuta a ridurre la malnutrizione
Alcune pubblicazioni FAO insegnano a mangiare meglio
22 novembre 2005 - Una buona alimentazione è fondamentale per una vita sana ed attiva, ma secondo la FAO sono moltissime le persone al mondo che non mangiano in modo corretto a causa della povertà e della mancanza di educazione nutrizionale.
Inserire un indirizzo di email.
Inserire un indirizzo di email valido.
RSS