FAO :: Sala stampa :: Ultime notizie :: 2006 :: Ricettività delle s…
Ricettività delle specie animali al ceppo asiatico del virus H5N1
Comunicato congiunto OIE/FAO
Roma, 13 aprile 2006 - L’Organizzazione Mondiale per la Salute Animale (OIE) e l’Organizzazione dell’ONU per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) confermano che le specie animali che hanno un ruolo nella trasmissione e diffusione del virus altamente patogeno dell’influenza aviaria H5N1 sono essenzialmente i volatili domestici e selvatici.

Sebbene circa cinquanta specie diverse di volatili non domestici si siano rivelate ricettive all’infezione, dai dati epidemiologici attualmente disponibili, sembrerebbe che tra i volatili selvatici coinvolti nella diffusione transfrontaliera del virus, sono i volatici acquatici quelli che hanno un ruolo importante.

Dati epidemiologici e studi sperimentali hanno dimostrato la sensibilità al virus di alcuni mammiferi, in particolare i gatti; tuttavia, dai dati accumulati dall'inizio dell'attuale crisi di influenza aviaria (fine del 2003), non sembra che questa specie giochi un ruolo specifico nella trasmissione del virus in un ambiente naturale.

L’OIE e la FAO pertanto confermano la dichiarazione rilasciata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il 28 febbraio 2006, nella quale si diceva che “non esiste al momento alcuna prova che consenta di affermare che i gatti giochino un ruolo significativo nel ciclo di trasmissione dei virus H5N1".

Ciononostante, in considerazione della ricettività di certi individui di questa specie, si raccomanda che nelle zone infette nelle aree sotto sorveglianza, vicine a focolai di influenza aviaria, i gatti siano tenuti al chiuso.

Per maggiori informazioni:
Ufficio Stampa FAO
FAO-Newsroom@fao.org
(+39) 06 570 53625

Per maggiori informazioni:

Ufficio Stampa FAO
FAO-Newsroom@fao.org
(+39) 06 570 53625

invia quest’articolo
Ricettività delle specie animali al ceppo asiatico del virus H5N1
Comunicato congiunto OIE/FAO
13 aprile 2006 - L’OIE e la FAO confermano che le specie animali che hanno un ruolo nella trasmissione e diffusione del virus altamente patogeno dell’influenza aviaria H5N1 sono essenzialmente i volatili domestici e selvatici.
Inserire un indirizzo di email.
Inserire un indirizzo di email valido.
RSS