FAO :: Sala stampa :: Ultime notizie :: 2006 :: Lanciata una nuova …
Lanciata una nuova versione del sistema GeoNetwork della FAO
Condivisione di dati satellitari tra le agenzie ONU
Roma, 24 aprile 2006 - È stata lanciata oggi una nuova versione del catalogo di dati spaziali “FAO GeoNetwork”, che mette a disposizione dei governi informazioni di carattere agricolo, ricavate da immagini satellitari, mappe interattive e basi di dati spaziali della FAO, del PAM, del CGIAR e di altri organismi.

“Questa nuova versione di GeoNetwork è più veloce e più precisa della precedente. Inoltre adesso fanno parte del network molte altre agenzie dell’ONU, e si sono aggiunte così una notevole quantità di preziose informazioni geospaziali provenienti da tutto il sistema delle Nazioni Unite”, dice Alexander Müller, Vice Direttore Generale della FAO, del Dipartimento Sviluppo Sostenibile.

Il lancio coincide con quello della nuova versione del GeoNetwork del Programma Alimentare Mondiale, che contribuisce in modo sostanziale ad un’effettiva condivisione e diffusione di set di dati geografici che hanno una relazione con la vulnerabilità e la sicurezza alimentare. Il network del PAM comprende nodi a livello di sede centrale, di Uffici Regionali e Nazionali.

Il lancio congiunto segna l’inizio di una nuova era per la condivisione di dati spaziali tra le agenzie ONU, perché consente agli utenti di visualizzare immediatamente, e all’interno di una sola ricerca, mappe e informazioni messe a disposizione dalle differenti agenzie.

Dal 24 al 28 aprile si riunirà presso la FAO il secondo gruppo di lavoro sul GeoNetwork, a cui parteciperanno rappresentanti di agenzie ONU, degli istituti del CGIAR e di altri partner internazionali. Immagini satellitari e dati spaziali aiutano i paesi a combattere fame e povertà rurale. Gli utenti, sovrapponendo le mappe ricavate dai diversi server degli organismi che si occupano di sviluppo di tutto il mondo, riusciranno ad ottenere sui propri computer mappe tematiche secondo le esigenze specifiche in grado di abbracciare variabili come copertura terrestre, la qualità del suolo, la densità di vegetazione e della popolazione e l’accesso ai mercati.

Il sistema GeoNetwork della FAO nasce dall’impegno comune di offrire una fonte di software gratuita ed aperta basata su sistemi di gestione dei dati spaziali largamente usati e disponibili, in conformità alle normative internazionali sulla condivisione dei dati geografici.

Un insieme di mappe

“Nel caso di un’emergenza, le mappe create dalle diverse agenzie nei loro rispettivi campi di competenza possono essere combinate insieme per vedere quale relazione esiste tra i molti fattori che hanno un impatto sulle popolazioni e sull’ambiente”, dice Jeroen Ticheler, esperto FAO di rilevamento a distanza.

La condivisione di dati spaziali tra le agenzie dell’ONU aiuterà i paesi in via di sviluppo ad identificare le cause della penuria alimentare nei propri paesi. Si tratta di un approccio allo sviluppo di tipo multi-disciplinare che consente alla FAO, al PAM, alle altre agenzie ONU, alle ONG ed agli istituti di ricerca di tutto il mondo di condividere e disseminare più facilmente dati di tipo geografico.
Per maggiori informazioni:
Pierre Antonios
Ufficio Stampa FAO
pierre.antonios@fao.org
(+39) 06 570 53473
(+39) 348 25 23 807

Per maggiori informazioni:

Pierre Antonios
Ufficio Stampa FAO
pierre.antonios@fao.org
(+39) 06 570 53473
(+39) 348 252 3807

invia quest’articolo
Lanciata una nuova versione del sistema GeoNetwork della FAO
Condivisione di dati satellitari tra le agenzie ONU
24 aprile 2006 - Lanciata oggi una nuova versione del catalogo di dati spaziali “FAO GeoNetwork”.
Inserire un indirizzo di email.
Inserire un indirizzo di email valido.
RSS