FAO :: Sala stampa :: Ultime notizie :: 2006 :: Risorse fitogenetic…
Risorse fitogenetiche: da oggi le principali banche sotto l’egida del Trattato Internazionale
Il nuovo accordo assicura libero accesso e condivisione dei benefici
Roma, 16 Ottobre 2006 – Le più importanti banche genetiche delle principali colture alimentari e foraggere del mondo, rientrano da oggi sotto l’egida del Trattato Internazionale sulle Risorse Fitogenetiche per l’Alimentazione e l’Agricoltura. Questo assicurerà che selezionatori di varietà vegetali, agricoltori e ricercatori vi abbiano accesso in condizioni di parità e ne condividano i benefici derivanti dal loro impiego.

Nel corso delle celebrazioni per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione il Direttore Generale della FAO, Jacques Diouf, a nome dell’organo direttivo del Trattato Internazionale sulle Risorse Fitogenetiche per l’Alimentazione e l’Agricoltura, ha firmato accordi con i centri internazionali di ricerca agricola che possiedono raccolte di circa 600.000 campioni delle più importanti risorse fitogenetiche per l’alimentazione e l’agricoltura.

“Paesi di tutto il mondo avranno bisogno di ricorrere a queste raccolte per rispondere alle crescenti pressioni ambientali, quali il cambiamento climatico, le infestazioni di nuovi parassiti o malattie delle piante, e per nutrire una popolazione in continuo aumento”, ha dichiarato Jacques Diouf.

“Questi geni costituiscono gli elementi essenziali per lo sviluppo di nuove varietà di piante che si adattino meglio alle nostre necessità e alle limitazioni dei nostri ecosistemi”, ha aggiunto.

Il trattato internazionale, approvato dalla Conferenza della FAO nel novembre del 2001, è entrato in vigore il 29 giugno 2004. Ne sono attualmente membri 105 paesi, più la Comunità Europea. I suoi principali obiettivi sono la conservazione e l’uso sostenibile delle risorse fitogenetiche per l’alimentazione e l’agricoltura, vitali per la sopravvivenza umana, e l’equa distribuzione dei benefici che ne derivano.

La biodiversità minacciata

La biodiversità agricola, da cui dipende la produzione alimentare, è in continuo declino a causa degli effetti della modernizzazione dell’agricoltura, dei cambiamenti ambientali e dell’aumento della densità demografica.

Da quando esiste l’agricoltura, i coltivatori di tutto il mondo hanno sviluppato circa 10.000 specie vegetali da destinare alla produzione alimentare e foraggera.

Oggi, solo 150 colture provvedono al nutrimento della maggior parte della popolazione mondiale, mentre riso, grano, mais e patate forniscono da soli più del 60 per cento dell’apporto energetico di origine vegetale.

Si calcola che nel corso dell’ultimo secolo siano andati perduti circa tre quarti della diversità genetica delle colture agricole, e questa erosione continua.

Un esempio della vulnerabilità genetica delle varietà moderne si può osservare nella minaccia che grava sulla produzione commerciale di banane per una malattia da fungo conosciuto come sigatoka nero, dato che le cinque più importanti varietà commerciali derivano tutte da una sola varietà originaria. Il Trattato e gli accordi di oggi sono una risposta diretta a questo tipo di minaccia.

Un capitale mondiale

“Quest’anno il tema della Giornata Mondiale dell’Alimentazione è investire nell’agricoltura per la sicurezza alimentare”, ha sottolineato Jacques Diouf. “Queste raccolte di materiale genetico rappresentano un investimento concreto da parte della comunità internazionale. Esse costituiscono un capitale mondiale al quale ora tutti possono attingere”.

Per maggiori informazioni:
Teresa Buerkle
Ufficio Stampa FAO
teresamarie.buerkle@fao.org
(+39) 06 570 56146
(+39) 348 141 6671

Per maggiori informazioni:

Teresa Buerkle
Ufficio Stampa FAO
teresamarie.buerkle@fao.org
(+39) 06 570 56146
(+39) 348 141 6671

FAO/J. Esquinas-Alcazar

Differenti varietà di grano

invia quest’articolo
Risorse fitogenetiche: da oggi le principali banche sotto l’egida del Trattato Internazionale
Il nuovo accordo assicura libero accesso e condivisione dei benefici
16 Ottobre 2006 – Le più importanti banche genetiche delle principali colture alimentari e foraggere del mondo, rientrano da oggi sotto l’egida del Trattato Internazionale sulle Risorse Fitogenetiche per l’Alimentazione e l’Agricoltura.
Inserire un indirizzo di email.
Inserire un indirizzo di email valido.
RSS