Consumo e produzione dei prodotti forestali

Maggiori consumatori dei prodotti forestali

Percentuale del consumo mondiale (2012)

  • Legno industriale: Stati Uniti (19 percento); Cina (11 percento); Canada (9 percento); Brasile (9 percento); Federazione Russa (7 percento); Svezia (4 percento), Indonesia (4 percento).
  • Legno segato: Stati Uniti (19 percento); Cina (19 percento); Brasile (6 percento); Germania (5 percento); Canada (4 percento); Giappone (4 percento); India (4 percento); Federazione Russa (3 percento); Francia (3 percento).
  • Pannelli a base di legno: Cina (35 percento); Stati Uniti (13 percent); Germania (4 percento); Federazione Russa (4 percento); Giappone (3 percento); Canada (3 percento); Brasile (3 percento); Turchia (3 percento); Polonia (3 percento).
  • Polpa per carta: Stati Uniti (26 percento); Cina (18 percento); Giappone (5 percento); Svezia (5 percento); Finlandia (5 percento); Canada (4 percento); Federazione Russa (3 percento); Brasile (3 percento); Germania (3 percento); India (3 percento).
  • Carta di recupero: Cina (35 percento); Stati Uniti (13 percento); Giappone (8 percento); Germania (8 percento); Repubblica di Corea (5 percento); Indonesia (3 percento).
  • Carta e cartone: Cina (25 percento); Stati Uniti (18 percento); Giappone (7 percento); Germania (5 percento); India (3 percento); Italia (3 percent).

Maggiori produttori dei prodotti forestali

Percentuale della produzione mondiale (2012)

  • Legno da ardere: India (16 percento); Cina (10 percento); Brasile (8 percento); Etiopia (6 percento); Repubblica Democratica del Congo (4 percento).
  • Legno industriale: Stati Uniti (19 percento); Canada (9 percento); Brasile (9 percento); Cina (9 percento); Federazione Russa (8 percento).
  • Legno segato: Stati Uniti (16 percento); Cina (13 percento); Canada (10 percento); Federazione Russa (8 percento); Brasile (6 percento); Germania (5 percento); Svezia (4 percento).
  • Pannelli a base di legno: Cina (39 percento); Stati Uniti (11 percento); Federazione Russa (4 percento); Germania (4 percento); Canada (4 percento); Brasile (3 percento); Polonia (3 percento); Turchia (3 percento).
  • Polpa per carta: Stati Uniti (28 percento); Cina (10 percento); Canada (9 percento); Brasile (8 percento); Svezia (6 percento); Finlandia (6 percento); Giappone (5 percento); Federazione Russa (4 percento); Indonesia (4 percento); Cile (3 percento).
  • Carta di recupero: Cina (22 percento); Stati Uniti (21 percento); Giappone (10 percento); Germania (7 percento); Repubblica di Corea (4 percento); Regno Unito (4 percento).
  • Carta e cartone: Cina (26 percento); Stati Uniti (19 percento); Giappone (7 percent); Germania (6 percento); Svezia (3 percento); Repubblica di Corea (3 percento), Canada (3 percento); Finlandia (3 percento); India (3 percento); Indonesia (3 percento); Brasile (3 percento).

ultimo aggiornamento:  lunedì 24 febbraio 2014