Commercio dei prodotti forestali

Maggiori esportatori dei prodotti forestali

Percentuale delle esportazioni mondiali (2012)

  • Legno industriale: Federazione Russa (16 percento); Nuova Zelanda (12 percento); Stati Uniti (11 percento); Canada (6 percento); Francia (4 percento); Lettonia (4 percento).
  • Legno segato: Canada (21 percento); Federazione Russa (17 percento); Svezia (10 percento); Germania (6 percento); Finlandia (5 percento); Stati Uniti (4 percento); Austria (4 percento).
  • Pannelli a base di legno: Cina (18 percento); Germania (7 percento); Malesia (7 percento); Canada (7 percento); Indonesia (4 percento); Tailandia (4 percento); Austria (4 percento).
  • Polpa per carta: Canada (18 percento); Brasile (17 percento); Stati Uniti (14 percento); Cile (9 percento); Indonesia (6 percento); Svezia (6 percento); Finlandia (5 percento); Federazione Russa (4 percento).
  • Carta di recupero: Stati Uniti (34 percento); Giappone (8 percento); Regno Unito (8 percento); Paesi Bassi (6 percento); Germania (5 percento); Francia (5 percento).
  • Carta e cartone: Germania (13 percento); Stati Uniti (11 percento); Svezia (9 percento); Finlandia (9 percento); Canada (8 percento); Cina (4 percento); Francia (4 percento); Austria (4 percento).

Maggiori importatori dei prodotti forestali

Percentuale delle importazioni mondiali (2012)

  • Legno industriale: Cina (33 percento); Austria (6 percento); Svezia (6 percento); Germania (6 percento); India (6 percento); Repubblica di Corea (5 percento); Finlandia (5 percento).
  • Legno segato: Cina (18 percento); Stati Uniti (15 percent); Giappone (6 percento); Regno Unito (4 percento); Germania (4 percento); Francia (4 percento).
  • Pannelli a base di legno: Stati Uniti (11 percento); Germania (7 percento); Giappone (7 percento); Canada (4 percento); Regno Unito (4 percento).
  • Polpa per carta: Cina (30 percento); Stati Uniti (10 percento); Germania (9 percento); Italia (7 percento); Repubblica di Corea (5 percento); Giappone (3 percento); Francia (3 percento); Paesi Bassi (3 percento).
  • Carta di recupero: Cina (51 percento); Germania (7 percento); Paesi Bassi (5 percento);  India (4 percento); Indonesia (4 percento).
  • Carta e cartone: Germania (10 percento); Stati Uniti (9 percento); Regno Unito (6 percento); Francia (5 percento); Cina (5 percento); Italia (4 percento); Belgio (4 percento).

ultimo aggiornamento:  lunedì 24 febbraio 2014