FAO.org

Home > Sala stampa > Archivio notizie > Articoli per data > 2018

Archivio notizie 2018

Photo: ©FAO/Rachel Nandalenga
- Il parassita Lafigma (Fall Armyworm, in inglese) continua a diffondersi in aree sempre più vaste all'interno dei paesi dell'Africa sub-sahariana e sta diventando sempre più distruttivo nutrendosi di più colture e di parti diverse delle stesse colture, attaccando adesso anche le piantagioni di sorgo, oltre a quelle di mais. Il pericoloso parassita potrebbe diffondersi nell'Africa settentrionale, nell'Europa meridionale e nel Vicino Oriente, ha avvertito oggi la FAO.
28-06-2018
Source: SEPAL via FAO
L'accesso a dati satellitari e a tecnologie geo-spaziali all'avanguardia sarà ampliato grazie a una più stretta collaborazione tra la FAO e la Norvegia, la cui Iniziativa Internazionale per il Clima e le Foreste (NICFI) ha deciso di estendere una innovativa piattaforma digitale della FAO che aiuta i paesi a misurare, monitorare e riferire sulle loro foreste e sull'uso del suolo.
27-06-2018
Photo: ©FAO/Keith Cressman
La FAO e la Pennsylvania State University hanno unito le forze per sviluppare e promuovere un'app innovativa, Nuru, che aiuta gli agricoltori africani a riconoscere l’insetto Lafigma, (Fall Armiworm in inglese) - un nuovo parassita dell'Africa sub-sahariana - in modo che possano prendere misure immediate per distruggerlo e frenarne la diffusione.
25-06-2018
Photo: ©FAO/Sven Simonsen
"Con un buon raccolto, abbiamo abbastanza mais per il nostro consumo, ed un po’ per venderlo. Ma in questo momento dobbiamo invece comprarlo per il fabbisogno familiare", dice Agnes Waithira Muli, contadina su piccola scala della contea di Embu, nel Kenya centrale. Lei e il marito hanno perso la maggior parte del loro ultimo raccolto a causa del Lafigma (Spodoptera frugiperda) (FAW), un insetto potenzialmente devastante che si è diffuso in gran parte dell'Africa.
22-06-2018
Photo: ©FAO/Olivier Asselin
Il cibo che in Africa sub-sahariana "scompare" dalla catena alimentare dopo il raccolto perché va a male, potrebbe alimentare circa 48 milioni di persone. Un progetto della FAO, dell'Unione Africana e della Fondazione Rockefeller mira ad aiutare i paesi a ridurre drasticamente queste perdite post-raccolto entro il 2030 attraverso il rafforzamento di politiche e strategie.
21-06-2018
Photo: ©FAO/Sergio Rivero
[adapt into Italiano] The United Nations’ Food and Agriculture Organization (FAO) and Refugee Agency (UNHCR) launched today a new handbook to help restore forests in displacement-affected areas, where heavy reliance on woodfuel puts forests and woodlands in jeopardy.
20-06-2018
Photo: ©FAO/Asim Hafeez
L’inquinamento delle risorse idriche legato a pratiche agricole non sostenibile pone un serio rischio alla salute umana e agli ecosistemi del pianeta – un problema questo spesso sottovalutato sia dai decisori politici che dagli agricoltori, avverte un rapporto pubblicato oggi
20-06-2018
Photo: ©FAO/Luis Tato
Il Consiglio ha sottolineato che “la FAO ha un ruolo sostanziale nel contesto dell’Agenda 2030 e dell’Accordo di Parigi”.
18-06-2018
Photo: ©FAO/Jeanette Van Ackre
La FAO ha chiesto un deciso cambiamento nel modo in cui la siccità viene percepita e gestita nella regione del Medio Oriente e del Nord Africa. In un nuovo rapporto pubblicato oggi si legge che è necessario un approccio più proattivo basato sui principi della riduzione del rischio per costruire una maggiore resistenza alla siccità.
15-06-2018
Photo: ©FAO/Olivier Asselin
La FAO e la Global Soil Partnership hanno lanciato oggi un nuovo programma per aumentare la produttività del suolo e ridurne il degrado in Africa al fine di incrementare la sicurezza alimentare e nutrizionale del continente.
13-06-2018