FAO.org

Home > Sala stampa > News Article

I pionieri della sicurezza alimentare elogiati alla cerimonia della FAO

I Premi della FAO riconoscono gli sforzi in tutto il mondo per raggiungere Fame Zero

26 giugno 2019, Roma - Nel corso della cerimonia tenutasi oggi a margine della 41ma Conferenza della FAO sono stati premiati ministeri di Pakistan e Ruanda, un gruppo di giornalisti spagnoli, una nave da ricerca norvegese, un gruppo di parlamentari cileni - in carica ed ex - e collaboratori della FAO impegnati in Sud Sudan e Yemen.

Il Ministero pakistano della ricerca e della sicurezza alimentare nazionale e il Ministero ruandese dell'agricoltura e delle risorse animali hanno ricevuto ex aequo il Premio Edouard Saouma per aver implementato progetti particolarmente efficaci finanziati dal Programma di Cooperazione Tecnica (TCP) della FAO.

Il Ministero pakistano ha vinto per l'eccezionale lavoro svolto nell'implementare un programma di sorveglianza dell'afta epizootica, che ha previsto una campagna di vaccinazione su vasta scala e la creazione di una rete di laboratori in tutto il Paese.

Il Ministero ruandese è stato riconosciuto per il suo eccezionale approccio alla lotta alla disoccupazione giovanile e alle sfide affrontate dai giovani in agricoltura, che ha incluso l'alleanza creata dal Rwanda Youth in Agribusiness (RYAF) con governi locali e istituzioni private per incrementare l'occupazione giovanile nelle aree rurali.

"Le mie congratulazioni a tutti voi. Il vostro lavoro è di ispirazione per noi tutti" ha detto il Direttore Generale della FAO José Graziano da Silva. "È molto importante mostrare risultati positivi e modi concreti in cui possiamo lavorare insieme" ha affermato.

Lo staff editoriale del quotidiano spagnolo El País è stato premiato con il Premio A.H. Boerma per l'eccezionale impegno nel comunicare al pubblico l'agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, con particolare attenzione alla fame, alla malnutrizione, all'agricoltura sostenibile e al lavoro della FAO per migliorare la sicurezza alimentare e la nutrizione.

La Medaglia Margarita Lizárraga, destinata alla persona od organizzazione che si è distinta nell'applicazione del Codice di condotta per la pesca responsabile, è andata alla nave da ricerca Dr Fridtjof Nansen dell'Agenzia norvegese per la Cooperazione allo Sviluppo per il suo lavoro nell'applicazione dell'approccio ecosistemico alla pesca.

Lodati i cambiamenti politici ambiziosi

Il Premio Jacques Diouf riconosce il significativo contributo al miglioramento della sicurezza alimentare globale ed è stato vinto da un gruppo di parlamentari cileni, attualmente in carica ed ex, per aver promosso la legge sull'etichettatura e sulla pubblicità degli alimenti.

La nuova legislazione è un esempio eccezionale di ambizioso cambiamento politico, ha dichiarato la commissione selezionatrice, in quanto ha ristrutturato le discussioni politiche sull'obesità e sulle correlate malattie non trasmissibili. L'esempio cileno mostra inoltre che il cambiamento nelle abitudini dei consumatori e nelle pratiche dei produttori può avere luogo se supportato da politiche e strutture giuridiche appropriate, e si sta rivelando fonte d'ispirazione per altri Paesi.

Lo staff della FAO riconosciuto per il suo eccezionale lavoro

Due collaboratori della FAO sono stati encomiati per il lavoro svolto sul campo e hanno ricevuto il Premio B.R. Sen, che riconosce gli ufficiali della FAO per gli eccezionali contributi al progresso del loro Paese o dei Paesi in cui svolgono l'incarico.

Serge Tissot è stato riconosciuto per la sua eccezionale leadership e competenza tecnica come rappresentante della FAO nel Sud Sudan, mentre Salah El Hajj Hassan è stato riconosciuto per il suo eccezionale contributo nella gestione della sicurezza alimentare, dello sviluppo rurale e delle sfide umanitarie in qualità di rappresentante della FAO nello Yemen.

Premiata l'innovazione in agricoltura

A margine dei premi della FAO, la FAO e il Consiglio federale svizzero hanno conferito il primo Premio internazionale dell'innovazione per l'alimentazione e l'agricoltura sostenibili.

Il primo premio, che riconosce le innovazioni applicate a molteplici livelli della catena di approvvigionamento, dagli agricoltori ai consumatori, è stato condiviso tra Imaflora (Brasile) e Practical Action (Bangladesh).

Johann Schneider-Ammann, ex consigliere federale del Dipartimento elvetico per gli affari economici, l'istruzione e la ricerca, che ha istituito il premio, ha sottolineato che "l'innovazione agricola è una forza centrale e trainante che può contribuire in modo significativo alla trasformazione dei sistemi alimentari, aiutando i piccoli agricoltori e garantendo sicurezza alimentare e diete sostenibili".

Imaflora è stata elogiata per essere riuscita a collegare gruppi indigeni ai mercati attraverso una piattaforma digitale e la creazione del marchio Origens Brasil. Imaflora ha sviluppato una pratica sostenibile che promuove la tutela delle risorse naturali e dell'Amazzonia, valorizzando la partecipazione di donne e giovani. Fondata nel 2016, vanta già oltre 1.500 produttori, 14 aziende e 40 organizzazioni locali.

Practical Action è stata riconosciuta per aver sviluppato un approccio innovativo al potenziamento degli agricoltori senza terra ed emarginati attraverso la coltivazione in terreni sabbiosi, sfruttando alvei fluviali altrimenti aridi per coltivare cibo e collegando i coltivatori agli acquirenti.

La seconda categoria, che riconosce le innovazioni che rafforzano il ruolo dei giovani in agricoltura e nei sistemi alimentari, è stata conferita alla nigeriana IITA (International Institute of Tropical Agriculture). L'IITA ha istituito un programma di incubazione agroalimentare, che collega imprenditori agricoli esperti a una fonte di capitale iniziale, ed oggi conta 13 gruppi con oltre 385 associati in sei Paesi.

Photo: ©FAO/Giuseppe Carotenuto
I premi della FAO riconoscono gli eccezionali contributi alla sicurezza alimentare globale, alla nutrizione e all'agricoltura sostenibile.

Share this page