FAO.org

Home > Sala stampa > News Article

L'Italia e la FAO rinnovano l'alleanza strategica e gli sforzi congiunti per sconfiggere la fame e la malnutrizione

Il Primo Ministro Giuseppe Conte riceve il nuovo Direttore Generale della FAO Qu Dongyu

5 agosto 2019, Roma - L'ottimo rapporto della FAO con l'Italia, paese che ospita l'Agenzia delle Nazioni Unite, e gli sforzi congiunti per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile sono stati all'ordine del giorno nei colloqui intercorsi oggi tra il Primo Ministro italiano Giuseppe Conte e il Direttore Generale della FAO Qu Dongyu.

Qu, che ha assunto l'incarico alla guida dell'Agenzia dell'ONU la settimana scorsa (1° agosto), ha incontrato Conte a Palazzo Chigi, nell'ufficio del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Conte ha riconfermato l'alleanza tra l'Italia e la FAO e quanto prima ricambierà la visita presso la sede dell'Agenzia ONU. 

Qu ha sottolineato l'importanza della collaborazione dell'Italia con la FAO, in particolare nel soddisfare l'obiettivo Fame Zero e sconfiggere la malnutrizione, e ha espresso il suo impegno a consolidare questa alleanza strategica nel corso del suo mandato quadriennale in qualità di Direttore Generale.

Italia alleata fondamentale per la FAO

L'Italia è uno dei principali paesi alleati della FAO e il Direttore Generale ha accolto con favore il crescente impegno dell'Italia a sostenere finanziariamente la FAO in diversi settori chiave, come la nutrizione, le migrazioni e l'alimentazione sana, nonché gli sforzi congiunti per gestire la sicurezza alimentare, specialmente in Africa.

Rispetto al futuro, entrambe le parti si sono impegnate a collaborare su diversi eventi multilaterali, in particolare la Presidenza dell'Italia del G-20 nel 2021, che il Direttore Generale ha descritto come ottima opportunità per promuovere iniziative derivanti dal mandato della FAO. 

Maggiore collaborazione con le altre agenzie ONU con sede a Roma

Qu ha espresso il suo impegno a garantire che la FAO continui a lavorare con il Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) e il Programma Alimentare Mondiale (WFP) su temi legati all'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile per rafforzare la collaborazione tra le agenzie ONU per l'alimentazione a Roma ed il polo romano ONU dell'alimentazione.

Ha inoltre comunicato al Primo Ministro italiano l'intenzione della FAO, insieme all'IFAD e al WFP, di organizzare nel 2021 un Vertice delle Nazioni Unite sui sistemi alimentari.

Photo: ©FAO/Alessandra Benedetti
Il Direttore Generale della FAO Qu Dongyu incontra il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Share this page