FAO.org

Home > Sala stampa > News Article

Cerimonia di inaugurazione della 46a sessione del Comitato per la Sicurezza Alimentare Mondiale (CFS)

Il Direttore Generale della FAO sottolinea l’importanza di interventi innovativi e congiunti per ripristinare i progressi verso Fame Zero

14 ottobre 2019, Roma - Per invertire l'aumento dei tassi di insicurezza alimentare e ripristinare i progressi per sconfiggere la fame entro il 2030 sono necessarie collaborazioni e interventi innovativi, ha detto oggi il Direttore Generale Qu Dongyu ai partecipanti della 46a sessione del Comitato per la Sicurezza Alimentare Mondiale (CFS).

"Ci aspetta un'enorme sfida", ha detto. "Possiamo vincerla se collaboriamo mano nella mano".

Gli ultimi trend indicano che gli sforzi per sconfiggere la fame entro il 2030 stanno "venendo meno", ha affermato Qu. "Dobbiamo proporre nuove idee e intraprendere iniziative più coraggiose".

Il Direttore Generale ha colto l'occasione per ricordare il recente lancio dell'iniziativa Hand-in-Hand, grazie alla quale la FAO mira a "sartorializzare" l'assistenza ai piccoli e vulnerabili da parte dei grandi e forti, attraverso alleanze tra paesi donatori e paesi beneficiari, il settore privato e le organizzazioni non governative, dando priorità ai piccoli Stati insulari in via di sviluppo, ai Paesi senza sbocco sul mare e ai Paesi meno sviluppati del mondo.

Qu ha inoltre sottolineato che la FAO continuerà a sostenere il CFS, garantendo che i suoi quadri strategici saranno parte integrante del suo lavoro e che verranno applicati a livello locale, nazionale, regionale e globale.
 
Il CFS offre una piattaforma inclusiva affinché tutte le parti interessate, tra cui i governi, la società civile e il settore privato collaborino per sviluppare strategie e linee guida su temi relativi alla sicurezza alimentare e alla nutrizione.

Il Direttore Generale ha concluso la sua presentazione affermando che i paesi e tutte le altre parti interessate dovrebbero "fare progetti più ampi, intervenendo in modo più concreto e mirato".

La sessione del CFS di questa settimana approverà un nuovo programma quadriennale, con particolare attenzione ai dati relativi alle disuguaglianze di genere tra i giovani, ha detto il Presidente del CFS Mario Arvelo.

Anche Gilbert Houngbo, Presidente del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD), e David Beasley, Direttore Esecutivo del World Food Programme (WFP) sono intervenuti alla sessione plenaria del CFS.
 
Informazioni sul CFS
I progressi nello sviluppo di Direttive Volontarie per i Sistemi Alimentari e la Nutrizione, l'approvazione di un nuovo programma di lavoro quadriennale e la nomina di un nuovo Presidente sono in cima all'agenda del CFS di questa settimana.

Sono previsti oltre 50 eventi a margine nonché eventi formali per analizzare le cause che stanno rallentando i progressi verso il successo dell'Agenda 2030.

Photo: ©FAO/Giuseppe Carotenuto
Il Direttore Generale della FAO Qu Dongyu interviene alla cerimonia di apertura del CFS.

Share this page