Mano nella mano con l’Italia nella lotta al COVID-19

L’Agenzia ONU illumina la facciata della sua sede romana con i colori della bandiera italiana

23 marzo 2020, Roma - La FAO ha deciso di illuminare la facciata della propria sede a Roma con i colori verde, bianco e rosso del Tricolore italiano in segno di solidarietà con il paese ospite colpito dalla pandemia del COVID-19.

Le luci verranno accese da oggi fino al termine dell'emergenza del novel coronavirus. Quest'anno la FAO celebra il 75mo anniversario della sua fondazione, mentre dal 1951 l'Organizzazione ha la propria sede centrale a Roma.

"L'Italia è il paese che ci ospita e la FAO è profondamente grata all'Italia per il grande sostegno che da quasi 70 anni offre all'Organizzazione nel compimento del suo mandato globale" ha affermato il Direttore Generale della FAO QU Dongyu. "In questo momento di grave difficoltà e preoccupazione, vogliamo esprimere tutta la nostra vicinanza alle istituzioni italiane, ai medici e agli infermieri che combattono il virus in prima linea, e a tutta la popolazione italiana che si trova a fronteggiare una crisi senza precedenti".

Dall'inizio della crisi la FAO si è adoperata con i suoi partner per aiutare i paesi ad anticipare e mitigare l'impatto della pandemia sui mezzi di sostentamento e sulla sicurezza alimentare.

In una nota recente, la FAO si è detta preoccupata che l'impatto del COVID-19 sui sistemi agroalimentari possa ridurre la capacità delle persone di accedere a quantità sufficienti e diversificate di cibo nutriente, soprattutto in paesi già colpiti da alti livelli di insicurezza alimentare.

La FAO avverte dell'incombere di una crisi alimentare nel caso in cui non vengano presi provvedimenti rapidi a tutela dei più vulnerabili e per mantenere le catene di approvvigionamento in funzione.

Dall'inizio della crisi la FAO ha inoltre implementato una serie di misure precauzionali a tutela dei propri dipendenti e delle loro famiglie contro il diffondersi del coronavirus. Tutto il personale della FAO basato a Roma lavora attualmente in remoto da casa, secondo le indicazioni del Governo italiano. In aggiunta, la FAO ha progressivamente posticipato o cancellato i suoi eventi a grande partecipazione.

L'illuminazione della facciata della FAO è realizzata grazie alla collaborazione pro-bono di un fornitore di lunga data di servizi per esibizioni ed eventi dell'Organizzazione.

Photo: ©FAO/Pier Paolo Cito
"In questo momento di grave difficoltà e preoccupazione, vogliamo esprimere tutta la nostra vicinanza alle istituzioni italiane, ai medici e agli infermieri che combattono il virus in prima linea, e a tutta la popolazione italiana che si trova a fronteggiare una crisi senza precedenti" ha detto il Direttore Generale della FAO QU Dongyu.