FAO.org

Home > Sala stampa > News Article

L’Università brasiliana collabora con i programmi FAO

Sforzo congiunto per combattere la fame in America Latina e in Africa

©FAO/Giulio Napolitano
José M. Sumpsi (FAO) e Professor Luiz Cláudio Costa, Rettore dell’Universidade Federal de Viçosa.

Roma, 15 novembre 2009 – Con un accordo firmato oggi, gli scienziati di una tra le più importanti università brasiliane metteranno le proprie conoscenze a disposizione dei programmi di sviluppo della FAO in America Latina ed  in Africa.

Il Protocollo d’Intesa è stato firmato da José M. Sumpsi, Vice-Direttore Generale della FAO, del Dipartimento di Cooperazione Tecnica, e dal Professor Luiz Cláudio Costa, Rettore dell’Universidade Federal de Viçosa (UFV), una delle più autorevoli istituzioni accademiche brasiliane, specializzata in alimentazione e agricoltura. Presenti alla cerimonia il Presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva e il Direttore Generale della FAO Jacques Diouf.

Con questo accordo, l’Università metterà a disposizione i propri scienziati come esperti nei programmi e nei progetti di cooperazione della FAO, in particolare in quelli che puntano all’intensificazione sostenibile della produzione agricola e della sicurezza alimentare.

L’accordo faciliterà inoltre l’accesso di studenti provenienti dai paesi in via di sviluppo, sostenuti dalla FAO nello sviluppo di capacità e nei programmi di sviluppo delle risorse umane della UFV.

Un importante contributo

Diouf ha salutato con soddisfazione l’iniziativa ed ha sottolineato l’importante contributo della UFV nello sviluppo del settore agricolo del Brasile, eccellente esempio di cooperazione sud-sud.

Ricordando che la comunità scientifica gioca un ruolo fondamentale nella riduzione dell’insicurezza alimentare, Diouf ha elogiato il Presidente Lula per il suo appoggio alla ricerca agricola ed all’istruzione in Brasile e per il suo costante impegno nell’eliminazione della fame in tutto il mondo.

Il Rettore Costa ha ringraziato Diouf e la FAO per l’opportunità di poter coinvolgere ancora più a fondo la UFV nelle attività dell’agenzia e ha espresso l’apprezzamento della comunità accademica per la priorità che il Presidente Lula sta dando all’istruzione e alla ricerca scientifica.