This article is not available in Portuguese.

Click this message to close.

Nuova iniziativa Hand-in-Hand della FAO per massimizzare le alleanze e ottenere maggiori risultati

La FAO sollecita gli Stati membri ad accelerare gli sforzi per combattere la fame e la povertà

26 settembre 2019, New York - Il sostegno e l'adesione degli Stati membri è fondamentale affinché la FAO possa lanciare con successo nuovi progetti, come la recentissima Iniziativa Hand-in-Hand, che mira ad accelerare il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile - in particolare porre fine alla povertà e alla fame senza lasciare indietro nessuno.

Questo il messaggio lanciato mercoledì dal Direttore Generale della FAO Qu Dongyu agli Stati membri dell'Agenzia delle Nazioni Unite nel corso di un evento a margine della 74a Sessione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il cui ordine del giorno è stato agevolare i dibattiti per definire una nuova FAO più dinamica e innovativa, rafforzando le alleanze Nord-Sud.

L'iniziativa Hand-in-Hand presentata all'evento mira a consentire di "abbinare" i paesi con i più alti tassi di povertà e di fame ai paesi sviluppati affinché sostengano gli sforzi di sviluppo nei Paesi in via di sviluppo senza sbocco sul mare, nei Piccoli Stati insulari in via di sviluppo e nei paesi colpiti da crisi alimentari. Rispetto al futuro, l'iniziativa cercherà quindi di sostenere i paesi meno sviluppati ad alta densità di popolazione.

Ciò avverrà in stretta collaborazione con le banche multilaterali di sviluppo e altre agenzie delle Nazioni Unite, e il ruolo della FAO sarà individuare tanto le opportunità a livello nazionale per tutti i paesi prioritari, quanto gli ostacoli e i divari tra i livelli di investimenti, sviluppando un quadro dettagliato di monitoraggio e valutazione con obiettivi ben definiti per il 2030.

Qu Dongyu ha ribadito che le nuove misure mirano inoltre a rafforzare una FAO digitale, integrata e cooperativa, degna della fiducia degli Stati membri, ed ha sottolineato il suo approccio orientato alle alleanze, alla trasparenza e alla politica delle porte aperte.

"Stringiamo una nuova alleanza fondata sul reciproco rispetto, sulla fiducia e rafforzata dal nostro obiettivo comune: raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per creare un mondo libero dalla fame", ha detto.

Photo: ©FAO/Alessandra Benedetti
Agricoltrici siriane assistite dalla FAO condividono esperienze e competenze con agricoltori italiani. Nella foto: un'azienda agricola italiana che produce Robiola