FAO.org

Home > Media > Notícias
This article is not available in Portuguese.

Click this message to close.

Hunger Run 2012 e Campagna “Crescita”

Una corsa e una campagna di raccolta fondi via SMS per aiutare le comunità colpite dalla siccità e scarsità del raccolto in Kenya

Foto: ©FAO/Giulio Napolitano
Sensibilizzare l'opinione pubblica sul fatto che centinaia di milioni di persone nel mondo soffrono la fame
17 ottobre 2012, Roma - Uno dei momenti salienti della Settimana Mondiale dell'Alimentazione 2012 è la Hunger Run - ex Run for Food - che si svolgerà domenica 21 ottobre 2012 a partire dalle ore 10.00. All'evento è stato dato un nuovo nome per rappresentare meglio l'obiettivo comune delle Organizzazioni Internazionali con sede a Roma di porre fine alla fame nel mondo.

La Hunger Run 2012 consiste di una corsa competitiva di 10 km e di una corsa non competitiva/camminata di 5 km nel centro storico di Roma, con partenza da Viale delle Terme di Caracalla e con arrivo allo stadio delle Terme di Caracalla, di fronte alla sede della FAO.

Filippo La Rosa, Consigliere diplomatico del Sindaco di Roma, ha aperto la conferenza stampa con un messaggio di Gianni Alemanno: "Roma Capitale è onorata di far parte, insieme alle Agenzie del Polo Agroalimentare delle Nazioni Unite (FAO, IFAD, PAM) e Bioversity International, di questa iniziativa, assolutamente meritoria perchè aiuta a mantenere viva l'attenzione sul dramma che ancora oggi condanna quasi  900 milioni di persone a soffrire la fame. Domenica 21 ottobre, in occasione della Hunger Run invito i Romani a correre per le strade della Capitale, ricordando che ognuno di noi - nel suo piccolo e con la propria partecipazione ed impegno - può offrire il suo personale contributo alla lotta alla fame e alla povertà".

Emile Frison, Direttore Generale di Bioversity International, ha parlato in rappresentanza delle quattro Agenzie Internazionali con sede a Roma - FAO, IFAD, PAM e Bioversity International: "La Hunger Run è una opportunità preziosa per i Romani di entrare in contatto con le agenzie internazionali con sede a Roma e di far parte dello sforzo comune di porre fine alla fame nel mondo. Fame e povertà, esacerbate dai cambiamenti climatici e da raccolti scarsi, richiedono urgentemente soluzioni sostenibili a lungo termine, per un futuro in cui la sicurezza alimentare sia garantita a tutti."

La Hunger Run 2012 e la campagna Crescita, coordinata dal Ministero degli Affari Esteri, uniscono le forze per raccogliere fondi che saranno impiegati per migliorare la sicurezza alimentare e nutrizionale di alcune delle popolazioni più vulnerabili del pianeta.

Elisabetta Belloni, Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del  Ministero degli Affari Esteri, ha sottolineato come il tema della sicurezza alimentare costituisca una sfida per garantire stabilità e sicurezza nel mondo moderno. Ha inoltre richiamato l'impegno dell'Italia a promuovere l'attuazione di politiche integrate sul tema della nutrizione, dell'acqua, delle terre coltivabili, dell'ambiente, in sintesi, dello sviluppo sostenibile, ed ha quindi presentato la campagna Crescita: "Proseguendo il cammino intrapreso nella passata edizione, la raccolta fondi riguarderà anche quest'anno l'iniziativa a favore della popolazione femminile nel distretto di Mwingi in Kenya, gravemente colpito dalla siccità. Nell'ottica della transizione dalla fase di emergenza a quella dello sviluppo, il progetto prevede interventi specifici volti a migliorare le condizioni delle donne, considerato il ruolo che esse rivestono nell'economia rurale ed ai fini della sicurezza alimentare".

Valentina Vezzali, più volte campionessa olimpica del fioretto femminile, madrina e portavoce della campagna Crescita, ha dichiarato: "Ho aderito con orgoglio a questa campagna perché sono convinta che il sostegno alle donne africane sia la chiave per superare la povertà. Come atleta, come donna, come madre, credo sia urgente compiere un grande sforzo di solidarietà e collaborazione internazionale, nella consapevolezza che è prioritario venire in aiuto delle donne appartenenti ai paesi dove si lotta ogni giorno per la sopravvivenza."

I proventi della Hunger Run 2012 e della campagna Crescita saranno devoluti ad un progetto in Kenya, dove la FAO, l'IFAD, il PAM e Bioversity International lavoreranno con le comunità povere colpite dalla siccità e scarsità del raccolto.

Dal 21 al 28 ottobre sarà possibile effettuare delle donazioni attraverso il numero 45506 (2 euro con sms da rete mobile: TIM, Vodafone, Wind, 3, Poste Mobile, CoopVoce, Noverca; 2 o 5 euro chiamando da rete fissa: Telecom Italia, Fastweb, TeleTu).

Laura Duchi, Presidente del Gruppo Sportivo Bancari Romani, ha detto: "Sono sette anni che lavoriamo a fianco di FAO, IFAD, PAM e Bioversity International nell'organizzazione della Hunger Run. Siamo fieri di contribuire, insieme alle Agenzie Internazionali con sede a Roma, a sensibilizzare l'opinione pubblica sul fatto che centinaia di milioni di persone nel mondo soffrono la fame e a raccogliere fondi per le comunità povere nei paesi in via di sviluppo afflitte dalla fame."

La Hunger Run 2012 è organizzata dal Gruppo Sportivo Bancari Romani in collaborazione con l'Organizzazione per l'Alimentazione e l'Agricoltura delle Nazioni Unite (FAO), il Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD), il Programma Alimentare Mondiale (PAM), Bioversity International e la FAO Staff Coop, con il sostegno di Expo Milano 2015, di Roma Capitale e della Regione Lazio. L'iniziativa riceve anche il supporto di YUNGA (Youth and United Nations Global Alliance), UNFCU (United Nations Federal Credit Union) e Acea.