FAO.org

Home > Mídias > Notícias
This article is not available in Portuguese.

Click this message to close.

Spreco di alimenti: fatti e cifre chiave

Photo: ©FAO
Il nuovo rapporto della FAO è il primo studio sull'impatto che lo spreco di cibo ha sull'ambiente

Per perdita di cibo s'intende la riduzione non intenzionale del cibo destinato al consumo umano che deriva da inefficienze nella catena di approvvigionamento: infrastrutture e logistica carenti, mancanza di tecnologia, competenze, conoscenze e capacità gestionali insufficienti.  Avviene soprattutto nella fase di produzione, di post raccolto e di lavorazione dei prodotti, per esempio quando il cibo non viene raccolto o è danneggiato durante la lavorazione, lo stoccaggio o il trasporto e viene smaltito.

Il termine spreco alimentare si riferisce invece allo scarto intenzionale di prodotti commestibili, soprattutto da parte di dettaglianti e consumatori, ed è dovuto al comportamento di aziende e privati.

Con il termine sperpero alimentare si fa riferimento alla combinazione dei due termini precedenti.