FAO.org

Главная страница > СМИ > Новостная статья
Русская версия данной статьи недоступна.

Чтобы закрыть, щелкните мышью в окне сообщения.

La Medaglia Agricola della FAO al Presidente del Malawi

Premiato il suo contributo al miglioramento della situazione alimentare

Foto: ©FAO/Giulio Napolitano
Il Presidente wa Mutharika ed il Direttore Generale della FAO Jacques Diouf.

27 novembre 2008, Roma/Lilongwe – Il Presidente del Malawi Bingu wa Mutharika è stato insignito oggi della Medaglia Agricola della FAO, a riconoscimento del suo significativo contributo nella trasformazione economica del paese da importatore netto di beni alimentari ad esportatore netto di mais.

Durante la cerimonia tenutasi nella capitale Lilongwe, il Direttore Generale della FAO Jacques Diouf ha conferito la medaglia a wa Mutharika, sottolineando come nonostante l’impennata dei prezzi alimentari e dell’energia all’inizio di quest’anno e gli effetti negativi del cambiamento climatico, il Malawi sia stato in grado di contenere i prezzi delle derrate alimentari in modo da consentire una crescita dell’economia stimata attorno all’8% per il 2008.

Nel 2005, grazie soprattutto all’adozione di un Programma di sussidi agli input agricoli portato avanti dalla sua amministrazione, il paese è riuscito a garantire la sicurezza alimentare a livello nazionale, migliorare la disponibilità di fertilizzanti e sementi modificate per i contadini poveri e altri strati vulnerabili della popolazione.

Il Direttore Generale della FAO ha anche ricordato che il Malawi è stato uno dei pochi paesi ad andare ben oltre il rispetto dell’accordo raggiunto dai Ministri alla Conferenza dei Capi di Stato e di Governo Africani tenutasi a Maputo nel 2003, che prevedeva un’allocazione minima del 10% del budget all’agricoltura: il paese ha infatti devoluto all’importante settore agricolo oltre il 16% del budget.

Il Malawi, paese dell’entroterra sudafricano confinante con Tanzania, Zambia e Mozambico, è una delle nazioni più povere del continente, con una percentuale di persone sottonutrite stimata nel 2004 intorno al 35% della sua popolazione, perlopiù rurale, di oltre 13,2 milioni di abitanti.