FAO.org

粮农组织主页 > 媒体 > 新闻报道
本文尚无中文版本。

点击此处关闭信息框

Conoscere l’ambiente marino con la semplice pressione di un tasto

“Applifish”, una nuova applicazione, offre informazioni su oltre 550 specie marine

Photo: ©FAO/Marco Salustro
Con Applifish i consumatori possono scegliere il pesce che non è a rischio d'estinzione.
Roma, 12 marzo 2013 - Volete sapere di più sul pesce che state mangiando o che andrete a comprare?  E' per caso una specie minacciata d'estinzione?  Ve lo dirà Applifish.  Questa applicazione gratuita, disponibile per telefoni cellulari, sviluppata dagli esperti della Piattaforma i-Marine per la conoscenza delle risorse ittiche e della biodiversità, mette a disposizione di tutti, in qualsiasi momento, dappertutto informazioni sulle risorse acquatiche.

Secondo il rapporto FAO "Lo Stato della pesca e dell'acquacoltura nel mondo 2012" circa il 30% degli stock marini valutati nel 2009 erano sfruttati in eccesso.

"Con Applifish i consumatori possono scegliere il pesce che non è a rischio d'estinzione, contribuendo a preservare le risorse per le generazioni future", dice Marc Taconet, Funzionario senior d'informazione sulla pesca della FAO e Presidente del Consiglio d'Amministrazione di iMarine.  "I consumatori possono anche usare l'applicazione per saperne di più sulle varie specie, sui livelli di cattura e sugli habitat, e quanto queste specie siano minacciate".

Scelte informate per responsabili politici e consumatori

iMarine è un consorzio mondiale di 13 istituti di ricerca , università ed organizzazioni internazionali di tre continenti che gode di un finanziamento di 5 milioni di euro da parte dell'Unione Europea(EU).

Questa nuova applicazione AppliFish dispone anche di una versione web che contiene ulteriori informazioni scientifiche, che possono aiutare organi decisionali, produttori e consumatori a prendere decisioni con cognizione di causa e contribuire a definire politiche per una gestione responsabile della pesca e per la conservazione delle risorse marine, come raccomandato dal Codice di Condotta per la Pesca Responsabile della FAO.

AppliFih si aggiunge ad altre applicazione di iMarine per gestire, elaborare e visualizzare contenuti scientifici che facciano aumentare la consapevolezza delle sfide con cui devono fare i conti gli ecosistemi acquatici.

Tra queste applicazioni sono degne di nota lo strumento di mappatura della biodiversità AquaMaps, il Vessel Transmitted Information Tool, che riferisce sulle attività delle imbarcazioni e sulle condizioni ambientali per gli scienziati che lavorano nel settore pesca, e l'Integrated Capture Information System (ICIS), che fornisce informazioni a livello regionale e globale sulle catture di specie acquatiche.

Più di 550 specie

AppliFish ha ricevuto un premio in occasione del 10th e-Infrastructure Concertation Meeting, incontro che si è tenuto a Bruxelles il 6-7 marzo scorsi, per discutere il presente ed il futuro delle politiche EU di ricerca ed innovazione.

L'applicazione è stata ideata nella forma di un libretto tascabile di conoscenze sull'ecosistema marino, consultabile con la semplice pressione di un tasto.  Offre informazioni di base su oltre 550 specie, dai nomi con cui sono comunemente conosciuti i pesci, alle loro dimensioni, alle mappe di distribuzione, oltre a mappe che segnalano le modifiche previste nella distribuzione di quelle specie a causa del cambiamento climatico.

AppliFish raccoglie dati da fonti internazionali e database autorevoli, tra cui FAO-FishFinder, le statistiche della FAO, WoRMS, Fishbase, SeaLifeBase, IUCN, AquaMaps e OBIS, riuscendo a mettere insieme un enorme patrimonio di competenze al fine di promuovere una comunità di pratiche a sostegno di un approccio rispettoso degli ecosistemi per la gestione della pesca e la conservazione delle risorse marine esistenti.

AppliFish è disponibile sia per Android che per iOS.