FAO :: Sala stampa :: Ultime notizie :: 2005 :: La FAO e la CE pres…
La FAO e la CE presentano l'Export Helpdesk
Un servizio per facilitare l’accesso dei paesi in via di sviluppo ai mercati dell’Unione Europea
Roma, 7 dicembre 2005 - La FAO e la Commissione Europea hanno presentato oggi ai Paesi Membri l'Export Helpdesk, il servizio d’assistenza on line che fornisce informazioni utili agli esportatori dei paesi in via di sviluppo che vogliono vendere i loro prodotti nei mercati dell’Unione Europea.

“Questo progetto contribuirà a rafforzare il partenariato strategico tra la FAO e la CE. Nell’ambito della nostra cooperazione in materia di prodotti agricoli di base e di facilitazione del commercio, esso rappresenta un importante passo avanti”, ha detto Alexander Sarris, Direttore della Divisione Prodotti di base e Commercio della FAO.

Nella sua presentazione Matthew Baldwin, Direttore incaricato della Direzione Generale per il Commercio della Commissione Europea ha commentato: “L'Export Helpdesk è una dimostrazione chiara della determinazione della CE di assistere i paesi in via di sviluppo nei loro sforzi di integrarsi maggiormente nell’economia globale. Essi meritano di avere le stesse opportunità di competere nei mercati dell’Unione Europea, ed il nostro Helpdesk è concepito proprio per offrire per questo: offrire una serie di misure e di consigli pratici per aiutare gli esportatori dei paesi in via di sviluppo a trarre beneficio dal nostro programma commerciale preferenziale”.

L'Export Helpdesk è stato lanciato inizialmente nel febbraio 2004 con l’obiettivo di promuovere la crescita economica dei paesi in via di sviluppo facilitando l’accesso dei loro esportatori nei mercati dell’UE. Il servizio on line fornisce gratuitamente informazioni complete su come esportare un prodotto nell’Unione Europea.

La conferma dell’importanza dell'Export Helpdesk per gli esportatori dei paesi in via di sviluppo è fornita dallo straordinario numero di persone che lo hanno usato: le statistiche dicono che in media sino ad ora quest’anno ha ricevuto circa 3.500 visitatori al giorno. Inoltre ogni mese si sono ricevute tra le 140 e le 160 richieste di informazioni e nella sezione “Spazio commerciale” sono state pubblicate una media di 100-120 domande ed offerte.

L'Export Helpdesk fornisce le seguenti informazioni on line:
  • I requisiti necessari per importare nell’Unione Europea e nei singoli Paesi che ne fanno parte e le tasse interne applicate in ogni paese per ciascun tipo di prodotto (Sezione Tasse e Requisiti).
  • I regimi d’importazione preferenziali dell’EU accordati ai paesi in via di sviluppo (Sezioni Tariffe d’importazione, Documenti per la dogana e Regole d’origine).
  • Statistiche commerciali per l’UE e per i singoli paesi (Sezione Statistica)
  • Una sezione “Spazio commerciale” dove gli esportatori dei paesi in via di sviluppo possono entrare in contatto con gli importatori dell’UE.
  • Link ai siti di autorità dell’UE e dei singoli paesi e a quelli di organizzazioni internazionali impegnate nelle operazioni commerciali e nella promozione del commercio (Sezione links).
  • Possibilità di ospitare richieste d’informazioni in dettaglio sulle reali situazioni operative che si sono trovati di fronte gli esportatori (Sezione Contatti).
Gli utenti del servizio sono invitati a proporre suggerimenti su possibili altre informazioni da aggiungere che ritengono utili scrivendo a: export-help@cec.eu.int.
Per maggiori informazioni:
Marta Moya Díaz
CE–Direzione Generale del Commercio
export-help@cec.eu.int
(+32) 2 299 21 25

Ufficio Stampa FAO
FAO-Newsroom@fao.org
(+39) 06 570 53625

Per maggiori informazioni:

Marta Moya Díaz
CE–Direzione Generale del Commercio
export-help@cec.eu.int
(+32) 2 299 21 25

Ufficio Stampa FAO
FAO-Newsroom@fao.org
(+39) 06 570 53625

invia quest’articolo
La FAO e la CE presentano l'Export Helpdesk
Un servizio per facilitare l’accesso dei paesi in via di sviluppo ai mercati dell’Unione Europea
7 dicembre 2005 – Il servizio on line fornisce informazioni utili agli esportatori dei paesi in via di sviluppo che vogliono vendere i loro prodotti nei mercati dell’Unione Europea
Inserire un indirizzo di email.
Inserire un indirizzo di email valido.
RSS