FAO :: Sala stampa :: Ultime notizie :: 2005 :: Collaborazione FAO-…
Collaborazione FAO-Brasile per promuovere la nutrizione nelle scuole e la sicurezza alimentare
Ne beneficeranno anche altri paesi in via di sviluppo
Roma, 17 ottobre 2005 – Il Brasile e la FAO lavoreranno insieme a programmi di nutrizione scolastica nei paesi poveri. È quanto stabilito da un accordo multilaterale firmato oggi a Roma. Con questa iniziativa, il Brasile si impegna affinché altri paesi possano trarre vantaggio dal suo Programma Nazionale di Nutrizione nelle Scuole e dall’intera esperienza del Programma Fame Zero propugnato dal Presidente Lula.

“Questa è davvero un’occasione speciale perché apriamo una nuova era di collaborazione tra il Governo del Brasile e la FAO il cui scopo è dare sostegno agli altri paesi per una migliore alimentazione, specialmente per gli scolari”, ha dichiarato il Vice Direttore Generale della FAO, Henri Carsalade.

Haiti sarà il primo paese a beneficiarne, mentre altri tre paesi africani, Angola, Capo Verde e Mozambico, collaboreranno con il Brasile e la FAO per programmi di sicurezza alimentare. Altri paesi potrebbero essere coinvolti in seguito. Il Brasile invierà esperti di sicurezza alimentare e di nutrizione in questi paesi per assisterli nello sviluppo di progetti nazionali.

In Brasile il Programma Nazionale di Nutrizione nelle Scuole fornisce pasti a 37 milioni di scolari al di sotto dei 14 anni, che rappresentano circa il 20 per cento della popolazione del paese.

Il Brasile investe nei programmi di mense scolastiche circa 500 milioni di dollari l’anno. “Il Programma Fame Zero ha finora mostrato efficienza ed efficacia e per questo potrebbe rappresentare un modello per altri paesi", ha aggiunto Carsalade.

Necessaria per l’apprendimento una buona nutrizione

E’ noto che l’educazione è essenziale per lo sviluppo di un paese ed affinché sia efficace occorre che gli alunni godano di una nutrizione adeguata.

I programmi di nutrizione nelle scuole sono uno strumento importantissimo, perché consentono a centinaia di milioni di bambini poveri, nei paesi sviluppati come in quelli in via di sviluppo, di frequentare la scuola. Questi programmi migliorano la salute dei bambini, la memoria e le possibilità di apprendimento ed aumentano la loro frequenza scolastica.

“Uno dei vantaggi dei programmi di nutrizione e delle mense scolastiche è che, oltre a potenziare l’istruzione, hanno effetti positivi, diretti ed indiretti, su altri obiettivi di sviluppo, come la riduzione della fame e della povertà, l’uguaglianza tra i sessi, la cura e la prevenzione di HIV/AIDS, la salute”, ha detto Carsalade.

L’accordo di oggi è stato firmato dal Ministro dell’Educazione brasiliano Fernando Haddad, dall’Ambasciatore del Brasile presso la FAO, Flávio Miragaia Perri e dal Vice Direttore Generale della FAO Henri Carsalade, insieme ai ministri o agli ambasciatori dei paesi beneficiari.


Per maggiori informazioni:
Luisa Guarneri
Ufficio Stampa FAO
luisa.guarneri@fao.org
(+39) 06 570 56350
(+39) 348 870 5979

Per maggiori informazioni:

Luisa Guarneri
Ufficio Stampa FAO
luisa.guarneri@fao.org
(+39) 06 570 56350
(+39) 348 870 5979

FAO photo

Un’alimentazione adeguata è essenziale nell’età scolare

invia quest’articolo
Collaborazione FAO-Brasile per promuovere la nutrizione nelle scuole e la sicurezza alimentare
Ne beneficeranno anche altri paesi in via di sviluppo
17 ottobre 2005 – Il Brasile e la FAO lavoreranno insieme a programmi di nutrizione scolastica nei paesi poveri. È quanto stabilito da un accordo multilaterale firmato oggi a Roma.
Inserire un indirizzo di email.
Inserire un indirizzo di email valido.
RSS