FAO :: Sala stampa :: Ultime notizie :: 2006 :: Una “success story"…
Una “success story" dalla Patagonia
Ancora una volta metodi biologici di lotta contro i parassiti si dimostrano efficaci
Roma, 9 febbraio 2006 - L’impiego di tecnologie a basso impatto ambientale nella lotta contro i parassiti si è dimostrato, ancora una volta, di grande efficacia nello sradicamento della mosca mediterranea della frutta nella regione argentina della Patagonia.

Grazie all’assistenza tecnica fornita dal Programma congiunto FAO/AIEA (Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica) è stato impiegato il metodo conosciuto come “Tecnica degli insetti sterili” (TIS), insieme ad altre strategie di controllo e monitoraggio delle infestazioni.

L’efficacia di questa tecnica integrata è stata riconosciuta ufficialmente dalle autorità fitosanitarie internazionali lo scorso dicembre, quando il Servizio di Ispezione sanitaria Animale e Vegetale degli Stati Uniti (APHIS, la sigla in inglese) ha dichiarato la regione argentina della Patagonia esente dalla mosca della frutta.

Questo esito positivo è arrivato a coronamento di un decennio di lavoro del Programma congiunto FAO/AIEA con tecniche nucleari applicate all’alimentazione e all’agricoltura. Nell’ambito del programma negli anni ‘90 era stato inviato un esperto in Patagonia per fornire consulenza sull’impiego di questa tecnologia alle autorità argentine.

Il TIS consiste nella sterilizzazione di grandi quantità di esemplari maschi di questa specie mediante basse dosi di radiazioni gamma. I maschi sterili vengono poi rilasciati nella zona infestata dove si accoppiano con insetti femmine fertili della stessa specie, senza che avvenga fecondazione. Se la quantità di maschi sterili supera quella dei maschi allo stato brado la popolazione selvatica rapidamente diminuisce e gradualmente scompare.

“A differenza di altri metodi si tratta di un controllo delle nascite ecologico, che non ha effetti sulla biodiversità e non danneggia l’ambiente. Dal momento che gli insetti rilasciati sono sterili non possono stabilirsi nell’ecosistema e dunque non hanno la potenzialità di causare effetti negativi in futuro", spiega Walther R. Enkerlin, un esperto del programma congiunto FAO/AIEA, che da molti anni lavora a progetti d’applicazione pacifica dell’energia atomica in agricoltura.

Enkerlin ha evidenziato un altro vantaggio della tecnica TIS: gli insetti sterili possono essere rilasciati per via aerea, anche a grandi altitudini, il che assicura una distribuzione uniforme. È dunque una tecnica che può essere adottata anche in habitat di difficile accesso, come le foreste o le montagne, e nelle zone protette.

“Questa tecnica consente inoltre di ridurre le perdite di animali e coltivazioni, riducendo al tempo stesso l’uso di insetticidi, lasciando che i predatori naturali intervengano contro i parassiti”, aggiunge Enkerlin, sottolineandone i vantaggi rispetto agli insetticidi convenzionali, che distruggono ogni tipo di fauna e nel caso di sostanze che contengono le neurotossine, possono essere pericolosi per l'uomo.

Vantaggi economici per gli esportatori

Grazie alla decisione dell’APHIS di dichiarare la regione zona immune dalla mosca della frutta, la Patagonia potrà adesso esportare verdura e frutta (principalmente pere e mele) negli Stati Uniti senza bisogno di quarantena, con un considerevole risparmio per gli esportatori, secondo le stime del Servicio Nacional de Sanidad y Calidad Agroalimentaria argentino (SENAPA) circa due milioni di dollari. La decisione beneficia principalmente le zone di Río Negro e di Neuquén.

Alla luce di questi risultati, il Ministero dell’Agricoltura argentino ha reso noto che finanzierà un nuovo programma di gestione integrata dei parassiti, che prevede l’applicazione del TIS su un’area di circa 56.000 ettari nella principale regione produttrice di agrumi del paese, nelle province nord orientali di Entre Rios e Corrientes.

Questi successi in Patagonia sono stati possibili grazie alla stretta collaborazione tra diverse organizzazioni governative, non governative e le industrie produttrici, tra cui il Senasa e la Fondazione Barrera Patagonica (FUNBAPA).

Risultati positivi in altri paesi

Per estirpare la mosca della frutta, la FAO e l’AIEA sono intervenute anche in Cile ed in Messico, avvalendosi sempre del TIS. Nei primi anni ‘90, la stessa tecnica era stata utilizzata con successo anche contro la mosca callifora nel Nord Africa. In quell’occasione, la FAO aveva lanciato un’intensa campagna di disinfestazione, riuscendo a liberare ogni settimana 40 milioni di maschi sterili per una superficie di oltre 40 mila chilometri quadrati. Gli insetti venivano rilasciati per via aerea dall’unico centro di produzione allora disponibile in Messico. La campagna si è conclusa con successo nel 1991.

Il TIS si è rivelato efficace anche nei confronti di altri insetti, come la mosca Tse-tse in Africa.

L’esperienza maturata in anni di lavoro è stata recentemente raccolta in una nuova pubblicazione FAO/AIEA, Sterile Insect Technique: Principles and practice in area-wide integrated pest management, (Tecnica degli insetti sterili: teoria e pratica per un monitoraggio dei parassiti su vasta scala). Questo studio, disponibile solo in inglese è il primo sull’argomento.
Per maggiori informazioni:
Luisa Guarneri
Ufficio Stampa FAO
luisa.guarneri@fao.org
(+39) 06 570 56350
(+39) 348 870 5979

Per maggiori informazioni:

Luisa Guarneri
Ufficio Stampa FAO
luisa.guarneri@fao.org
(+39) 06 570 56350
(+39) 348 870 5979

ARS/USDA/S. Bauer

La tecnica TIS implica la sterilizzazione di grandi quantità di maschi di mosca della frutta

FAO/15732/S. Pierbattista

Gli insetti sterili possono essere rilasciati per via aerea uniformemente

FAO/14376/J. Micaud

Considerevoli vantaggi economici per la produzione ortofrutticola argentina

invia quest’articolo
Una “success story" dalla Patagonia
Ancora una volta metodi biologici di lotta contro i parassiti si dimostrano efficaci
9 febbraio 2006 - L’impiego di tecnologie a basso impatto ambientale nella lotta contro i parassiti si è dimostrato, ancora una volta, di grande efficacia nello sradicamento della mosca della frutta in Argentina.
Inserire un indirizzo di email.
Inserire un indirizzo di email valido.
RSS