FAO :: Sala stampa :: Ultime notizie :: 2007 :: Inondazioni e ciclo…
Inondazioni e cicloni causano gravi danni in Africa australe
Appello FAO per Mozambico e Madagascar
Roma, 20 marzo 2007 - Le inondazioni ed i cicloni che di recente hanno colpito il sud del continente africano, hanno distrutto migliaia di ettari di coltivazioni e infrastrutture. I danni maggiori si sono registrati in Mozambico, Madagascar e Zambia. Le pesanti precipitazioni potrebbero tuttavia avere effetti benefici altrove in questi paesi, compensando in parte le perdite della produzione alimentare.

La FAO ha chiesto circa 3.8 milioni di dollari per fornire assistenza alle comunità colpite dalle inondazioni in Mozambico e Madagascar, nell’ambito dell’appello umanitario congiunto delle Nazioni Unite lanciato la settimana scorsa.

Mozambico

In Mozambico, le intense precipitazioni del mese di gennaio e della prima metà di febbraio, insieme a piogge persistenti anche nei paesi vicini, hanno prodotto inondazioni lungo tutto il bacino dello Zambesi, e si stima che siano circa 285.000 le persone colpite.

A ciò si è aggiunto il Ciclone Favio che il 22 febbraio scorso ha colpito la provincia di Inhambane, più a sud nel paese, con circa 150.000 persone colpite. Sono andate distrutte infrastrutture ed ettari di coltivazione.

Gli aiuti della FAO avranno come beneficiari circa 87.000 famiglie, che rischiano l’insicurezza alimentare a causa della perdita delle risorse produttive, delle riserve alimentari e del raccolto. L’obiettivo è una ripresa rapida della produzione agricola e la semina di nuove coltivazioni per la seconda stagione agricola (da aprile a luglio). La FAO sta cercando anche di fornire assistenza alle comunità colpite di pescatori e pastori. Il totale dell’assistenza richiesta è di 2.9 milioni di dollari.

Fiere commerciali

Le famiglie che hanno perduto in parte o per intero i propri beni riceveranno buoni con i quali ottenere sementi, strumenti, attrezzature e bestiame di piccola taglia, in fiere organizzate dalla FAO e dal governo mozambicano nei distretti colpiti. Queste fiere commerciali convoglieranno anche grossisti e produttori locali, per contribuire così anche allo sviluppo del commercio locale.

“La strategia delle fiere commerciali consente ai beneficiari di adattare meglio alle proprie esigenze reali ed alle condizioni locali gli aiuti esterni, scegliendo da soli il tipo di fattore produttivo di cui si ha maggior bisogno”, dice Anne Bauer, Direttrice della Divisione FAO Operazioni d’Emergenza e riabilitazione. “Inoltre in questo modo il denaro degli aiuti rimane nella zona colpita, piuttosto che essere speso altrove per l’acquisto dei pacchi che vengono normalmente distribuiti con sementi ed attrezzi”.

Si affiancheranno alle fiere, la distribuzione diretta di attrezzature per la pesca e la vaccinazione del bestiame secondo le esigenze specifiche dei nuclei familiari colpiti.

Madagascar

Una serie di violenti cicloni e tempeste tropicali abbattutisi sulla regione negli ultimi quattro mesi, hanno arrecato gravi danni alla produzione agricola di diverse zone del Madagascar. Si stima che siano stati colpiti circa 200.000 contadini, con una perdita potenziale stimata in alcune zone sino all’80 per cento della produzione agricola totale.

La FAO ha lanciato un appello per 850.000 dollari da destinare alla ripresa del settore mediante la fornitura di sementi, attrezzi ed altri fattori produttivi.

Zambia

Sin dall’inizio di gennaio, lo Zambia è stato al centro di piogge eccezionalmente abbondanti che hanno provocato inondazioni in molte parti del paese. Alcune coltivazioni sono state spazzate via dall’acqua, quelle che sono rimaste sono comunque danneggiate. Nel breve e medio periodo, si prevedono raccolti scarsi e possibili epidemie animali, che aggraveranno la situazione di insicurezza alimentare delle famiglie più vulnerabili. Anche in Zambia le comunità rurali colpite avranno bisogno d’assistenza esterna, e la FAO nei prossimi giorni lancerà un appello per fornire il sostegno necessario.

Per maggiori informazioni:
Teresa Buerkle
Ufficio stampa FAO
teresamarie.buerkle@fao.org
(+39) 06 570 56146
(+39) 348 141 6671

Per maggiori informazioni:

Teresa Buerkle
Ufficio Stampa FAO
teresamarie.buerkle@fao.org
(+39) 06 570 56146
(+39) 348 141 6671

invia quest’articolo
Inondazioni e cicloni causano gravi danni in Africa australe
Appello FAO per Mozambico e Madagascar
20 marzo 2007 - Le inondazioni ed i cicloni che di recente hanno colpito il sud del continente africano, hanno distrutto migliaia di ettari di coltivazioni e infrastrutture. I danni maggiori si sono registrati in Mozambico, Madagascar e Zambia.
Inserire un indirizzo di email.
Inserire un indirizzo di email valido.
RSS