FAO :: Sala stampa :: Ultime notizie :: 2008 :: Il calcio professio…
Il calcio professionista contro la fame nel mondo
I calciatori europei si uniscono alla FAO in una campagna di sensibilizzazione
Roma, 15 ottobre 2008 - L’Associazione delle Leghe Europee di calcio professionista (EPFL) e la FAO hanno lanciato oggi una campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi a favore della lotta contro la fame nel mondo.

La campagna, Il calcio professionista contro la fame è stata annunciata ufficialmente oggi presso la sede della FAO nel corso di una cerimonia alla quale hanno partecipato star del calcio mondiale come Roberto Baggio, ambasciatore di buona volontà della FAO. Erano presenti i Ministri dello Sport di Austria, Italia, Spagna e dirigenti di sette leghe di calcio europee.

Questa iniziativa, importante testimonianza dell’impegno del calcio professionista mondiale nella lotta contro fame e povertà, coinvolgerà le 28 leghe europee associate all’EPFL, che rappresentano più di 900 club professionisti europei.

“Il ricavato della campagna consentirà di finanziare micro-progetti nei paesi in via di sviluppo. Attualmente, nell’ambito della campagna TeleFood della FAO sono in fase di realizzazione circa 2600 progetti distribuiti in 130 paesi”, ha affermato il Direttore Generale della FAO, Jacques Diouf, nel suo intervento.

“L’Associazione delle Leghe europee è fiera di unirsi alla FAO nella sua lotta in prima linea contro fame e malnutrizione. Ci siamo impegnati ad usare tutta la forza del calcio professionista e l’influenza delle 28 leghe che fanno parte dell’EPFL per sconfiggere la vergogna della fame nel mondo, un problema che non riguarda solo le nazioni più povere. Riteniamo che questo sia per noi un obbligo morale, un compito irrinunciabile, poiché l’accesso al cibo è un diritto umano fondamentale e non può essere negato a nessun individuo”, ha detto l’amministratore delegato della EPFL, Emanuel Macedo de Medeiros.

Nel corso della cerimonia, la EPFL ha annunciato che come parte della campagna europea dedicherà le partite del weekend calcistico del 20-22 marzo 2009 - che coinvolgerà nell’insieme circa 960 club calcistici europei - a raccogliere fondi per la lotta contro la fame.

Nel mese di gennaio 2009 rappresentanti delle Leghe, tra cui noti giocatori di calcio, visiteranno alcuni dei progetti della FAO nei paesi in via di sviluppo.

Erano presenti alla cerimonia tra gli altri alcuni famosi ex-calciatori come il portoghese Fernando Couto e l’ex portiere della Nazionale Italiana Dino Zoff.

Con il numero delle persone che soffrono cronicamente la fame che ha raggiunto l’incredibile cifra di oltre 920 milioni - quasi un sesto della popolazione mondiale – questo impegno della lega potrebbe aiutare a fare pressione per incidere sui governi a porre fine alla fame, oltre a sensibilizzare milioni di persone.

Erano presenti alla cerimonia: la Lega Nazionale Professionisti e la Lega Italiana Calcio Professionistico, la Liga Nacional de Fútbol Profesional (Spagna), la DFL Deutsche Fußball Liga GmbH (Germania), la Liga Portuguesa de Futebol Professional (Portogallo), l'Union of 1.SNL (Slovenia) e la Football League (Regno Unito).

Contatto:
Alison Small
Ufficio stampa FAO
alison.small@fao.org
(+39)0657056292
(+39)3488705221

Per maggiori informazioni:

Alison Small
Ufficio stampa FAO
alison.small@fao.org
(+39) 06 570 56292
(+39) 348 870 5221

©FAO/Giorgio Napolitano

Roberto Baggio, ambasciatore di buona volontà della FAO, firma una T-shirt FAO/EPFL.

Audio

L'intervento di Roberto Baggio (mp3)

EPFL

Il logo dell’Associazione delle Leghe Europee di calcio professionista

invia quest’articolo
Il calcio professionista contro la fame nel mondo
I calciatori europei si uniscono alla FAO in una campagna di sensibilizzazione
15 ottobre 2008 - L’Associazione delle Leghe Europee di calcio professionista (EPFL) e la FAO hanno lanciato oggi una campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi a favore della lotta contro la fame nel mondo.
Inserire un indirizzo di email.
Inserire un indirizzo di email valido.
RSS