Per la prima volta nella storia delle esposizioni universali non abbiamo un singolo padiglione ma siamo presenti in varie aree del sito espositivo con delle installazioni multimediali che vanno a formare l’itinerario ONU. La nostra presenza si snoda attraverso le aree tematiche di Expo Milano 2015, a partire dal Padiglione Zero, il luogo dove più di altri si percepirà lo stretto legame tra il tema dell’esposizione universale e la missione delle Nazioni Unite. Siamo inoltre presenti con un Giardino ONU e nel Parco della Biodiversità, nel Children's Park, nel Future Food District, nei nove Cluster tematici, nei padiglioni nazionali e nella Cascina Triulza, l'area della società civile. 

Elemento principale del nostro logo, il cucchiaio, blu come la bandiera delle Nazioni Unite, è anche il segno di riconoscimento della nostra presenza a Expo Milano 2015. Lo abbiamo scelto come nostro emblema perché parlando di alimentazione e nutrizione e della sfida di sfamare l’intera popolazione mondiale, il cucchiaio è un elemento che accomuna le tradizioni alimentari di tutto il mondo a dimostrazione di quanto la Sfida Fame Zero appartenga a tutte e tutti noi. 

Gli Spazi ONU sono quindi riconoscibili da un gigantesco cucchiaio blu e sono posizionati nelle principali aree tematiche di Expo Milano 2015. Visitando le nostre installazioni multimediali potete scoprire, attraverso video, foto, infografiche e mappe, cosa facciamo quotidianamente per eliminare la fame nel mondo e garantire un futuro sostenibile al nostro pianeta. Soprattutto, seguendo il nostro itinerario, potete scoprire come prendere parte alla nostra sfida, perché per arrivare a zero c’è bisogno del coinvolgimento di tutte e tutti.

 

Gli Spazi ONU sono stati progettati da Architetti Senza Frontiere Italia - Onlus e realizzati da Cinecittà Allestimenti (vincitrice bando Expo 2015 S.p.A.). La logistica, l'allestimento e la manutenzione sono a cura e sotto la responsabilità del team EXPO Construction. 

Share this page