Conferenza stampa di presentazione del nuovo rapporto ONU sulla fame.

Lo Stato dell'insicurezza alimentare nel mondo (SOFI) contiene i dati aggiornati sul numero di persone sottonutrite nell'anno di scadenza degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (MDG) e indentifica i fattori chiave nella lotta contro la fame. 

Mercoledì 27 maggio alle 11:00 le tre agenzie ONU con sede a Roma – l'Organizzazione delle Nazioni Unite  per l'Alimentazione e l'Agricoltura (FAO), il Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) e il Programma Alimentare Mondiale (WFP) – pubblicheranno l'edizione 2015 del loro rapporto annuale Lo Stato dell'insicurezza alimentare (SOFI).

L'edizione di quest'anno del SOFI fornisce le stime aggiornate sul numero e la percentuale di persone che soffrono la fame nel 2015, l'anno che segna la scadenza degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio. Il rapporto offre, inoltre, analisi sui fattori di successo dei programmi contro la fame, come gli investimenti in agricoltura, così come la crescente importanza degli schemi di protezione sociale e le nuove sfide presentate dalle crisi che sempre di più si protraggono nel tempo.

Il nuovo rapporto sulla fame sarà presentato dal Direttore Generale della FAO, José Graziano da Silva, dalla Vice-Presidente Associata dell'IFAD, Josefina Stubbs e dal Direttore della Divisione Policy e Programmazione del WFP, Stanlake Samkange nel corso di una conferenza stampa dal quartier generale della FAO. In collegamento diretto da Expo Milano 2015 interverrà il Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Maurizio Martina.

La conferenza stampa sarà trasmessa in diretta web e il rapporto sarà disponibile online dalle 11. In contemporanea la nuova "Mappa della fame" sarà diffusa sul megaschermo del Giardino ONU e sui totem di Expo Milano 2015.

Share this page