Eventi della settimana (22-28 giugno)

Sviluppo rurale, il futuro dell'agricoltura, il contributo del bestiame nella sicurezza alimentare, il cambiamento climatico e la riduzione degli sprechi alimentari. Questi temi, centrali nel tema delle Nazioni Unite per Expo - Sfida Fame Zero • Uniti per un mondo sostenibile - e nella prossima agenda di sviluppo, saranno discussi questa settimana in una serie di eventi ai quali  contribuiranno diversi rappresentanti delle agenzie ONU. 

23-25 Giugno,Tavola rotonda: "Cercare soluzioni per il commercio alimentare internazionale" organizzata dall’Agenzia brasiliana per la promozione del commercio e degli investimenti (Apex-Brazil) nel Padiglione del Brasile.
La tavola rotonda offre l’opportunità di riunire decisori, opinionisti, governi, il settore privato e la società civile a discutere delle possibilità e delle sfide del commercio internazionale di alimenti.

Il 23 giugno Clayton Campanhola, direttore della Divisione Protezione delle piante della FAO, parteciperà al seminario Brasile-Africa cooperazione per la produzione agricola ed il commercio sostenibili, dalle 14.30 alle 17.30. Il 25 giugno Lorena Jaramillo, Funzionaria per gli Affari Economici della Conferenza della Nazioni Unite sul Commercio e lo Sviluppo (UNCTAD) parteciperà al seminario I prodotti dell’agricoltura tradizionale e basati sulla biodiversità nel commercio internazionale, dalle 18 alle 20.30.

23 giugno, Seminario internazionale ”Opportunità di partenariata per la cooperazione scientifica e tecnologica nel campo dello sviluppo rurale e dell’agricoltura: una sessione con le organizzazioni internazionali” organizzato dalla Cooperazione regionale della Vallonia al Centro congressi Palazzo delle Stelline di Milano dalle 9 alle 12.30. Il seminario mira a favorire la cooperazione tra i Paesi del Nord e del Sud del mondo affinché diano vita a progetti scientifici in campo agroalimentare e/o partecipino ai progetti promosso dalle organizzazioni internazionali.
Yvette Diei-Ouadi della Dipartimento Pesca e Acquacoltura della FAO interverrà sul tema della pesca nel contesto della protezione sociale e della nutrizione.

24 giugno – 1 luglio, Bocconi #FoodSavingBEC – Bocconi Expo 2015 Competition Week organizzata dall’Università Bocconi in collaborazione con il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali e con la Commissione Europea, con il patrocinio delle Nazioni Unite a Expo, della FAO e del WFP.
Alla competizione partecipano 120 studenti internazionali da 28 paesi: Afghanistan, Albania, Argentina, Australia, Austria, Brasile, Bulgaria, Camerun, Cina, Colombia, Francia, Germania, Ghana, Gran Bretagna, Italia, Kazakistan, Malesia, Marocco, Polonia, Portogallo, Romania, Singapore, Spagna, Stati Uniti, Sud Africa, Turchia, Ungheria, Vietnam.
L’obiettivo è stimolare e sfidare i partecipanti ad elaborazione ipotesi innovative di soluzione del problema e, una volta rientrati a casa, diventeranno altrettanti ambasciatori capaci di sensibilizzare i coetanei di tutto il mondo sulla necessità di prevenire e combattere lo spreco di 1,3 miliardi di tonnellate di cibo l’anno.
Il 26 giugno Camelia Bucatariu della Divisione Infrastrutture rurali e industrie agricole della FAO dalle 14.30 alle 16.00 terrà una lezione all’Università Bocconi sulla Prevenzione e riduzione degli sprechi alimentari in ambito urbano dalla produzione al consumo
Il 30 giugno Clara Velez Fraga, coordinatrice del Team ONU-Expo, prenderà parte alla giuria che selezionerà i progetti vincitori e alla cerimonia di premiazione al Padiglione Italia. 

Maggiori informazioni su: http://www.foodsavingbec.com/

24-27 giugno, 5a Assemblea generale dell’Organizzazione mondiale degli agricoltori (OMA) al Politecnico di Milano.
Il mandato dell’OMA è quello di riunire le organizzazioni di agricoltori e le cooperative agricole di tutto il mondo, che rappresentano la comunità agricola global: nano, piccoli, medi e grandi agricoltori. La missione dell’OMA è quella di rappresentare e sostenere gli agricoltori nei forum politici mondiali, affinché si creino le condizioni per l’adozione di politiche volte al miglioramento della situazione economica e dei mezzi di sostentamento dei produttori, delle loro famiglie e delle comunità rurali.
Diversi rappresentanti delle Nazioni Unite interverrano all’Assemblea Generale: il 24 giugno, Rasit Petrev, Segretario del Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (IFAD) e Ann Tutwiler, Direttrice generale di Bioversity Internationa; il 26 giugno, Gerda Verburg, Presidente del Comitato mondiale sulla sicurezza alimentare (CFS); parteciperà anche la FAO.
Il 27 giugno I partecipanti all’Assemblea generale visiteranno Expo Milano  2015.

Il programma dell'Assemblea generale è disponibile qui: http://www.wfo-oma.com/GA2015/

26 giugno, Soluzioni sostenibili per l’energia, il clima e l’alimentazione. Questa conferenza è organizzata dalla Direzione generale per l’Energia della Commissione Europea ne Padiglione UE. Guardando all’intera catena agro-alimentare, dal campo alla tavola, questa conferenza vedrà rappresentanti politici, tra cui il Commissario Arias Cañete, ministri degli stati membri dell’UE, imprenditori e scienziati confrontarsi su come sostenere la prossima rivoluzione agricola in maniera sostenibile. Insieme alla sessione iniziale di altro livello aperta dal Commissario Cañete, ci sarà una conferenza che prevede delle sessioni incentrate sulle buone pratiche nell’agricoltura, nella trasformazione degli alimenti, nella vendita e nel consumo e sull’energia per l’agricoltura nei paesi in via di sviluppo.
Olivier Dubois, Funzionario senior per le Risorse natural della Divisione Clima, Energia e i fondiari della FAO modererà la sessione pomeridiana, a partire dalla 14.30.

26 giugno, Il contributo del bestiame e dei prodotti animali alla sicurezza alimentare e alla nutrizione, conferenza congiunta del Governo francese e della FAO che si terrà nel Padiglione della Francia dalle 13.30 alle 18.00. I lavori saranno aperti dal Direttore della Divisione Produzione e salute animale della FAO, Berhe Tekola. Alle 14:30, la nutrizionista Boitsepo Giyose della Divisione Policy and Programmes della FAO interverrà alla tavola rotonda sui "Prodotti animali, dalla qualità nutritiva alla qualità della vita", in particolare tratterà del "vaore del cibo di origine animale, dalla riduzione della malnutrizione alla gastronomia".  

 

 

Share this page