Eventi della settimana (6-12 luglio)

A partire dalla Cerimonia di premiazione delle Best Practices, questa settimana prevede la seconda parte delle Women's Weeks con il Forum Aspen, la Festa della Frutta e Verdura, un evento di approfondimento sulla filiera del grano duro in Ethiopia e una conferenza di tre giorni sul ruolo delle cooperative nello sviluppo sostenibile e nella Fame Zero. 

6 luglio, Cerimonia di premiazione delle Buone Pratiche di Sviluppo sostenibile per la sicurezza alimentare del programma Feeding Knowledge, a partire dalle 10.30 all’Auditorium di Palazzo Italia.
La giuria internazionale guidata dal Principe Albero di Monaco premierà i 18 progetti vincitori che sono illustrati con video o foto storie nel Padiglione Zero di Expo 2015. Tra questi c’è il progetto “Intensificare l'agricoltura attraverso il potenziamento dei negozi delle cooperative agricole” sviluppato dal Ministero dell’Agricoltura nigeriano e dalla FAO e “Nutrire la terra, nutrire la gente” finanziato dall’IFAD, entrambi selezionati per la Priorità 2, Aumento della quantità e miglioramento della qualità dei prodotti dell’agricoltura; e il progetto “Eradicazione della mosca tse-tse Glossina palpalis gambiensis dai Niayes in Senegal”, sviluppato e realizzato dalla Direzione dei Servizi Veterinari senegalesi, dall’Agenzia Atomica Internazionale per l’Energia Atomica (IAEA), dalla FAO, dal Centro di ricerca agricola per lo sviluppo internazionale francese e dall’Istituto senegale per la ricerca agricola, selezionato per la Priorità 4, Sviluppo sostenibile delle piccole comunità rurali.
Il programma della cerimonia di premiazione è disponibile qui.

6 luglio, Rafforzare il ruolo della donna nel Medio Oriente e in Nord Africa, conferenza stampa alle 11:00 presso lo spazio Women for Expo (Cardo Nord-Ovest) indetta dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale (UNIDO) e da Non c’è pace senza giustizia per la presentazione del progetto “Promoting Women Empowerment for Inclusive and Sustainable Industrial Development in the MENA Region”. Interverranno tra gli altri: Emma Bonino, Ex-Ministra degli Affari Esteri e fondatrice di Non c’è pace senza giustizia, Giovanna Melandri,  Presidente di Human Foundation G8 Social Impact Investment Taskforce; Marta Dassù, Presidente Esecutiva di Women for Expo, e Monica Carcò, UNIDO Chief Investment and Technology Unit. Maggiori informazioni disponibili qui.

8 luglio, Il pane del mondo. Il valore etico dell’agricoltura, evento organizzato da San Patrignano e da Letizia Moratti, che si terrà alle 18:30 alla Società Agricola Folli, Società Agricola Folli - Via Grandi, 1
Robbiano di Mediglia, Milano. Carlo Fadda di Bioversity International interverrà sul tema del grano duro portando esempi dal progetto “Seeds for Needs” in Etiopia.

8 luglio, La filiera del grano duro in Etiopia, workshop organizzato dalla Cooperazione Italiana allo Sviluppo, dalle 10.30 alle 13.30 alla Cascina Triulza. Dejene Tezer, Copo Unità, Sviluppo dell’Imprenditoria rurale e della sicurezza umana dell’UNIDO interrà sul tema “Il sostegno di UNIDO e della Cooperazione italiana alla strategia dei poli agro-industriali per lo sviluppo dell’Etiopia” alle 12.15. Maggiori informazioni e programma del workshop disponibili qui

8-10 luglio, Forum di Aspen a Expo su Sicurezza alimentare, nutrizione e salute mondiale, all’interno delle Women’s Weeks di WE – Women for Expo . Il programma del forum dell’Istituto Aspen prevede una serie di workshop, conferenze, interviste, cene e laboratori atti a favorire il dialogo, aggregare idee e a illustrare innovazioni nella sicurezza alimentare, nella nutrizione, nella salute globale, nella sostenibilità nel quadro della sfida di Expo: Nutrire il Pianeta.

Nell’ambito di questo Forum, due eventi vedranno la partecipazione di funzionarie ONU:
Heather Adair‐Rohani, Dipartimento di Salute Pubblica ed Ambiente dell’Organizzazione mondiale della sanità,  interverrà all’evento “Clean Cooking come soluzione per la salute e la sostenibilità”, organizzato da WAME – World Access to Modern Energy, in programma l’8 luglio alla Cascina Triulza dalle 14.15 alle 16. Maggiori informazioni e programma dell’evento disponibili qui.

Marcela Villarreal, Direttrice dell’Ufficio Partnership, Advocacy e Capacity Development della FAO parteciperà alla conferenza su “Investire nell’innovazione: donne e tecnologie” in programma il 10 luglio dalle 10.30 alle 12 all’Expo Media Center. Maggiori informazioni e il programma del Forum Aspen sono disponibili qui.

9 luglio, la Festa della Frutta e Verdura, quinta giornata tematica di Expo 2015, offre l’occasione di visitare lo Spazio ONU nel Cluster Frutta e Verdura dove viene spiegata l’importanza della frutta e dei legumi nella sicurezza alimentare e nella nutrizione e dove vengono illustrate le pratiche agricole tradizionali basate sulle conoscenze locali e che garantiscono la diversità alimentare e agricola, la resilienza e il sostestamento.

10 luglio, Empowerment femminile: diritti e strumenti e La Tavola del Mondo, eventi di chiusura delle Women's Weeks di Women for Expo. La tavola rotonda avrà luogo all'Expo Media Centre dalle 19.45 alle 9.15. Parteciperanno, tra le altre, la ex Ministra degli Affari Esteri e Presidente onoraria di Women for Expo, Emma Bonino, la Direttrice Esecutive dell'International Trade Centre (agenzia congiunta ONU e WTO), Arancha Gonzales e la Vice-presidente associata dell'IFAD e Vice Commissaria Generale delle Nazioni Unite per Expo 2015, Josefina Stubbs. A seguire ci sarà una parata sul decumanto che porterà a "la Tavola del Mondo": una rappresentazione della volontà delle donne di unire, attraverso il cibo, culture diverse. Insieme alle delegazioni dei paesi partecipanti prenderà parte alla parata anche quella delle Nazioni Unite. All’altezza del Giardino ONU le rappresentanti delle Nazioni Unite si uniranno agli altri portando un cucchiaio blu, simbolo della Sfida Fame Zero, a testimonianza e rappresentanza di tutta quella parte di mondo, soprattutto donne, che ancora oggi non ha accesso al cibo e alle risorse naturali. Empowerment femminile e parità di genere sono due ingredienti chiave della “ricetta” per sconfiggere la fame nel mondo.

 
12-14 luglio, "Le cooperative: Empowering delle persone per lo sviluppo sostenibile e la Fame Zero", conferenza in tre giorni dall’Alleanza Cooperativa Internazionale, con il sostegno dell’Ufficio Partnership, Advocacy e Capacity Development della FAO (OPC).

La prima giornata avrà luogo a Centro Congressi Palazzo delle Stelline a Milano. Rodrigo Castañeda, Capo dell’Unità Partnership della FAO (OPC) terrà una relazione su ”Nutrire nove miliardi di persone e allo stesso tempo garantire la sostenibilità”; Nora Ourabah Haddad, Coordinatrice, Partnership con le cooperative e le organizzazioni di produttori, FAO (OPC), parteciperà alla tavola rotonda sulle ”Cooperative Agricole: il sostegno all’agricoltura familiari e alle comunità rurali per migliorare la produzione agricola e la diversità”.
Gli ultimi due giorni si terrano nell’Auditorium della Cascina Triulza. Il 13 luglio,  Robert van Otterdijk, Agro-Industry Officer, Divisione Infrastrutture e Industrie rurali della FAO, partecipetà alla tavola rotunda “Assicurare un appropriato ambiente politico: gli accordi commerciali e l’Agenda di sviluppo post2015”. Maggiori infomrazioni e programma disponibili qui.

 

Share this page