Pronti a celebrare la Giornata Mondiale dell'Ambiente a Expo Milano 2015

La Giornata Mondiale dell'Ambiente del 5 giugno si avvicina. Con il tema "7 miliardi di sogni. Un pianeta. Consumare con moderazione", sarà un'occasione per discutere e confrontarsi, a vario livello e con eventi di vario genere, sui temi ambientali, soprattutto in relazione alla produzione e al consumo sostenibili.

Questa giornata negli anni è cresciuta fino a diventare una grande piattaforma globale di sensibilizzazione ed è celebrata in oltre 100 paesi, con la scelta, anno per anno, del paese ospitante delle celebrazioni mondiali. Il 7 aprile scorso il Governo Italiano ed il Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente (UNEP) hanno annunciato che l'Italia è stata scelta come paese ospitante per l'edizione 2015.

"Abbiamo un'occasione unica quest'anno – aveva sottolineato il Ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti – quella di beneficiare di un contesto eccezionale come quello dell'Expo, globale e multi-dimensionale, che potrà stimolare riflessioni e azioni nuove su questi temi, anche in visita di alcune decisioni cruciali che dovranno essere prese nei prossimi mesi: il lancio dell'Agenda per lo sviluppo post 2015 delle Nazioni Unite, a settembre, e il nuovo accordo sul clima, a dicembre".

"La produzione alimentare è uno degli esempi più evidenti di produzione insostenibile, con 1,3 miliardi di tonnellate di cibo che viene sprecato ogni anno, mentre circa un ottocento milioni di persone sono sottonutrite", aveva rilevato il  sottosegretario generale delle Nazioni Unite e direttore esecutivo dell'UNEP Achim Steiner. "Questo è un problema che l'UNEP sta affrontando, con partner come la FAO, con la campagna contro gli sprechi alimentari Think.Eat.Save. Siamo perciò lieti che per Expo sia stato scelto un tema che tocca anche la sostenibilità dei sistemi alimentari".

Le celebrazioni che avranno luogo ad Expo Milano 2015 prevedono un ricco programma di eventi. Alle 15, dopo la conclusione del Forum Internazionale Agricolo con la firma della Carta di Milano, all'Expo Centre ci sarà la cerimonia ufficiale con un videomessaggio del Segretario Generale dell'ONU, Ban Ki-moon, e gli interventi del Ministro Galletti, del Direttore Generale della FAO, José Graziano da Silva, e del Direttore Esecutivo dell'UNEP, Achim Steiner.

A seguire, dalle 15.40 alle 16.30, ci sarà la presentazione della competizione per il padiglione di Expo "più verde" e subito dopo, la mascotte parade con gli studenti del Progetto Scuola.

Tra i testimonial delle giornata ci sarà il calciatore ivoriano Yaya Touré, centrocampista del Manchester City. Ambasciatore di buona volontà dell'UNEP, Touré prenderà anche parte al nuovo programma di Rai Tre, The  Cooking Show – Il mondo in un piatto, insieme allo danese del Movimento Stop Wasting Food, Michael Museth, e allo chef stellato di Slow Food, Moreno Cedroni. 

Nel quadro delle celebrazioni si inserisce anche la tavola rotonda del 3 giugno, dalle 15 alle 18.30 nello spazio Pianeta Lombardia, sul tema "I valori multipli delle forese di montagna europee: quali prospettive in un'economia verde?" organizzata dal Ministero dell'Ambiente e da UNECE/FAO.

Infine, a conclusione della settimana, sabato 6 giugno nel Parco della Biodiversità si terrà la cerimonia di premiazione del Premio per la riduzione degli sprechi con la partecipazione delle organizzazioni e amministrazioni italiane che hanno partecipato alla Settimana europea sulla Riduzione degli Sprechi, seguita da una cena cucinata con avanzi.

Share this page