FAO.org

Home > Giornata mondiale dell'alimentazione, 16 ottobre > 2016 > Tema
Giornata mondiale dell'alimentazione, 16 ottobre 2016

Il clima sta cambiando. Il cibo e l'agricoltura anche.

Uno dei maggiori problemi legati al cambiamento climatico è la sicurezza alimentare. I più poveri al mondo - molti dei quali sono contadini, pescatori e pastori - sono stati i più duramente colpiti dall’aumento delle temperature e dalla maggiore frequenza di disastri legati al clima.

Allo stesso tempo, la popolazione mondiale è in costante crescita e si prevede raggiungerà i 9,6 miliardi per il 2050. Per soddisfare tale pesante richiesta, i sistemi agricoli e alimentari dovranno adattarsi agli effetti negativi del cambiamento climatico e diventare più resistenti, produttivi e sostenibili. Questo è l'unico modo con cui possiamo garantire il benessere degli ecosistemi e della popolazione rurale e ridurre le emissioni.

Coltivare in modo sostenibile significa adottare pratiche che fanno produrre di più con meno, utilizzando le risorse naturali con saggezza. Significa anche ridurre le perdite di cibo prima del prodotto finale o della fase di vendita al dettaglio attraverso una serie di iniziative tra cui il miglioramento dei raccolti, dello stoccaggio, dell’imballaggio, del trasporto, delle infrastrutture, dei meccanismi di mercato, ed anche del contesto istituzionale e giuridico.

Ecco perché il messaggio per la Giornata mondiale dell'alimentazione 2016 è "Il clima sta cambiando. Il cibo e l'agricoltura anche”.

La giornata sarà celebrata proprio a ridosso della prossima Conferenza sul Cambiamento Climatico delle Nazioni Unite (COP 22), che si terrà a Marrakech, in Marocco, dal 7 al 18 novembre 2016

La FAO fa appello ai paesi affinché affrontino l’alimentazione e l'agricoltura nei loro piani d'azione sul clima e investano di più nello sviluppo rurale.

Rafforzando la capacità di ripresa dei piccoli agricoltori, possiamo garantire la sicurezza alimentare per la popolazione con sempre maggiori problemi di fame ed anche ridurre le emissioni.

Lo sapevate?

Il bestiame contribuisce a quasi due terzi delle emissioni agricole di gas ad effetto serra (GHG), e al 78% delle emissioni agricole di metano. La FAO sta lavorando con i paesi per migliorare la gestione della zootecnia e mitigare gli effetti del cambiamento climatico. Guarda qui come la varietà del bestiame puoi aiutarci a lottare contro il cambaimento climatico. 

 

 

 

L’impatto negativo del cambiamento climatico sulle risorse naturali, dal calo della fornitura e della qualità dell’acqua a livello mondiale al degrado del suolo, sottolinea la crescente importanza di utilizzare queste risorse in modo sostenibile. Una buona gestione del territorio e delle foreste, ad esempio, può portare all’assorbimento naturale di anidride carbonica, riducendo così le emissioni di gas serra.

La FAO stima che la produzione agricola dovrà aumentare di circa il 60% entro il 2050 per nutrire una popolazione in aumento. Il cambiamento climatico sta mettendo questo obiettivo a rischio, ma la FAO ed i suoi paesi membri stanno lavorando su diverse soluzioni.

Oltre 1/3 del cibo prodotto nel mondo viene perso o sprecato. Questo equivale a circa 1,3 miliardi di tonnellate l'anno. Il metano emesso dal cibo marcio è 25 volte più potente del biossido di carbonio.

Per il 2050, le catture delle principali specie ittiche diminuiranno fino al 40% nelle zone tropicali, dove i mezzi di sussistenza, la sicurezza alimentare e la nutrizione dipendono fortemente dal settore pesca. il Codice di Condotta per una Pesca Responsabile della FAO guida i governi e i privati nella gestione e conservazione degli oceani, dei fiumi e dei laghi del mondo.

La deforestazione e il degrado delle foreste si stima siano responsabili del 10-11% delle emissioni globali di gas serra. La FAO fornisce una serie di strumenti agli operatori forestali e alle altre parti interessate per una gestione sostenibile delle foreste.

Il mondo punta a raggiungere Fame Zero entro il 2030; il cambiamento climatico è una sfida che deve essere affrontata al fine di continuare la lotta contro la fame e raggiungere questo obiettivo. La FAO sta aiutando i paesi a migliorare il sistema alimentare globale e raggiungere questo obiettivo.