Gruppo di donne Arzu

“Le donne unite sono sempre più forti!”

Azerbaigian

Dalla preparazione di dolci all'allevamento di polli, le donne dell'Arzu Women's Group della regione di Ismayilli in Azerbaigian hanno trovato diverse modalità per migliorare il loro reddito, acquisendo al contempo nuove conoscenze nel campo dell'agricoltura, delle tecnologie innovative e della pianificazione aziendale.

Il gruppo, formatosi nel villaggio di Sumagalli nell'ambito del progetto "Agro Action of Azerbaijani Women Project", con il reddito generato dalle donne e i finanziamenti del Programma FAO-Azerbaigian, mira ad aumentare la sicurezza alimentare e a promuovere uno sviluppo rurale socialmente inclusivo e mezzi di sussistenza sostenibili attraverso l'emancipazione delle donne rurali.

Le donne del gruppo che lavorano in agricoltura stanno imparando le migliori pratiche nelle loro rispettive aree, l'innovazione e lo sviluppo d'impresa, nonché ottenendo accesso alle risorse.

"Al momento la maggior parte delle donne sono impegnate nell'allevamento di polli, in quanto è un'attività che genera un buon reddito in seguito alla crescente domanda di pollame biologico", afferma il gruppo. 

Una delle priorità dell'alleanza della FAO con l'Azerbaigian è la promozione della rappresentanza femminile nelle organizzazioni rurali e delle attività generatrici di reddito per le donne rurali. Le donne che hanno beneficiato del sostegno hanno messo le loro capacità al servizio degli altri nei difficili mesi successivi all'insorgenza della pandemia del COVID-19. 

Le donne impegnate in agricoltura hanno continuato a lavorare dopo il diffondersi dell'epidemia del COVID-19, producendo carne, latte, burro, pollame, uova, miele, frutta e grano, ma non sono riuscite a vendere e consegnare tutti i loro prodotti a causa del lockdown e della quarantena. 

Le donne hanno quindi deciso di donare i prodotti rimasti invenduti ai gruppi vulnerabili del villaggio, tra cui gli anziani, le famiglie con molti bambini e le persone malate e bisognose. Il resto, a causa del lockdown, è stato venduto a livello locale o nelle zone limitrofe a prezzi più bassi del solito.

"Siamo molto orgogliose di essere riuscite a sostenere le persone bisognose in questi periodi difficili".  

Le eroine dell'alimentazione del Gruppo Arzu affermano che lavorare insieme le rende più forti e aiutare i loro vicini rende anche la comunità più forte.

Torna indietro