Nziengui Diawara

"In futuro mi piacerebbe disporre di almeno un ettaro di terra per formare persone con problemi di vista e di udito su questo tipo di agricoltura".

Gabon

Un innovativo programma in Gabon invita le famiglie a coltivare ortaggi ed erbe aromatiche in micro-orti domestici, in particolare ora che le misure per arginare la pandemia del COVID-19 minacciano l'accesso ai mercati e ai campi. Finora 8.000 famiglie hanno preso parte al programma, implementato congiuntamente dalla FAO e dal governo del Gabon.

Uno dei partecipanti, Nziengui Diawara, desidera condividere le tecniche agricole apprese con persone con problemi di vista e di udito. In prima linea nella lotta alla pandemia, Nziengui è uno dei tanti eroi dell'alimentazione che contribuiscono a garantire l'accesso al cibo per tutti.

Ha intrapreso questa iniziativa con grande determinazione. Senza risorse finanziarie, ha recuperato lattine, bottiglie, barattoli e altri materiali necessari per dare vita al progetto dei micro-orti. I micro-orti sono un esempio di "agricoltura fuori suolo", con cui è possibile coltivare ortaggi, erbe e altre piante commestibili in qualsiasi recipiente recuperato.

I membri della comunità hanno riconosciuto gli sforzi di Nziengui procurandogli oggetti usati, che contribuiscono inoltre alla salvaguardia dell'ambiente.

In un'area di appena sette metri quadrati, Nziengui è riuscito a coltivare quasi quindici varietà di ortaggi per il consumo della sua famiglia, utilizzando solo fertilizzanti naturali e biopesticidi per combattere i parassiti. 

Il suo successo ha generato molte richieste da parte di vicini e commercianti, desiderosi di apprendere le sue tecniche agricole.

Nziengui non si è fermato qui: in qualità di interprete della lingua dei segni, intende insegnare le tecniche di orticoltura a persone con problemi di vista e di udito.

"In futuro mi piacerebbe disporre di almeno un ettaro di terra per formare persone con problemi di vista e di udito su questo tipo di agricoltura", ha affermato. 

"Oltre ad essere un volontario, Nziengui ha introdotto l'innovazione nella sua azienda agricola. Questo è il tipo di iniziativa che sosterremo ed estenderemo a tutto il territorio", ha dichiarato Biendi Maganga Moussavou, Ministro dell'Agricoltura, degli Allevamenti, della Pesca e dell'Alimentazione del Gabon, al termine di un incontro con la FAO.

Torna indietro