Selina Juul

"Gli sprechi alimentari indicano una mancanza di rispetto nei confronti di tempo, denaro, agricoltori, animali, energia e risorse necessarie".

Danimarca

In Danimarca Selina Juul ha fondato il movimento Stop Wasting Food, è membro della piattaforma UE sulle perdite e gli sprechi alimentari ed è stata nominata European Young Leader 2018. È una blogger, partecipa ai TED Talks, fa pressioni sui politici e invita a discutere organizzazioni come la FAO affinché vengano raggiunti gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per eliminare la fame e dimezzare gli sprechi alimentari entro il 2030.

"Dieci anni fa nessuno parlava di sprechi alimentari. Negli ultimi sei anni, grazie al nostro lavoro, i consumatori danesi hanno ridotto gli sprechi alimentari di 14.000 tonnellate", dice Juul.

Uno dei risultati del movimento è stato quello di indurre i rivenditori ad eliminare le offerte speciali, che invitavano ad acquistare tre confezioni al prezzo di due. Il movimento organizza anche eventi di beneficenza per condividere gli alimenti in eccedenza con le famiglie bisognose.

Juul, esperta di comunicazione, ha avviato la ONG dopo essersi trasferita nella ricca Danimarca dalla Russia post-sovietica, quando le famiglie faticavano a mettere il cibo in tavola.

"Vidi tanta abbondanza e tantissimi sprechi. Per esempio, per me era assurdo vedere i miei compagni di scuola (danesi) con i cestini del pranzo preparati dai genitori, che gettavano via come se nulla fosse. Cosa che facevano spesso".

Juul è stata felicissima quando di  recente il governo danese, in seguito alla sua proposta, ha approvato la creazione di un think tank sulle perdite e gli sprechi alimentari. Si augura che l'industria e le altre parti coinvolte analizzino fattivamente l'entità degli sprechi, affinché vengano gestiti meglio.

Back to stories page