Roma, 31 ottobre 2001- L'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura, FAO, ha annuciato oggi che il Vertice mondiale sull'alimentazione:cinque anni dopo , posticipato alla luce degli attacchi subiti dagli Stati Uniti l'11 settembre scorso, si svolgerà in data 10-13 Giugno 2002. La nuova data è stata decisa dai 49 Stati Membri del Consiglio della FAO che ha potere decisionale tra le sessioni biennali della Conferenza della FAO, i cui membri sono 180.

Il Vertice, che avrebbe dovuto tenersi dal 5 al 9 novembre durante la Conferenza biennale della FAO, è stato spostato alla luce dell'attuale situazione internazionale. Dello slittamento di data lo aveva annunciato Jacques Diouf, Direttore Generale della FAO lo scorso 16 ottobre, Giornata mondiale dell'alimentazione, dicendo: "Malauguratamente, le circostanze internazionali attuali e la perdita di così tante vite innocenti ci hanno portato a posticipare un evento di questa portata."

Si era deciso di tenere il Vertice Mondiale sull'alimentazione:cinque anni dopo quando è divenuto chiaro che lo scopo deciso al Vertice del 1996, di ridurre della metà il numero dei sottoalimentati - più di 800 milioni - entro il 2015, non sarebbe stato raggiunto senza sforzi molto più concertati.

In considerazione degli ultimi eventi mondiali, soprattutto l'attuale guerra in Afganistan ed il peggioramento della situazione economica, la FAO crede che la condizione di chi soffre la fame potrebbe addirittura peggiorare e che questo richiederà un rinnovato impegno da parte dei Capi di Stato e di Governo. Il Vertice dunque non potrà che essere l'occasione ideale dove prendere questo impegno.


Per ulteriori informazioni, si prega di contattare:
Lucia D'Aleo, Relazioni con i Media italiani,
Tel: 06-5705 2520/3594/2519
Fax: 06-5705 4974
lucia.daleo@fao.org