This article is not available in Portuguese.

Click this message to close.

Da New York a Roma: il Santo Padre, insieme a giovani, cantanti, innovatori tecnologici, chef, amministratori delegati, leader pubblici e altre personalità uniscono le proprie forze per spronare il mondo all'azione dopo il Vertice delle Nazioni Unite sui sistemi alimentari

Dal 1° al 5 ottobre si terrà a Roma il World Food Forum

21 settembre 2021, Roma - A distanza di pochi giorni dalla conclusione del Vertice delle Nazioni Unite sui sistemi alimentari a New York (23 settembre), il Dal 1° al 5 ottobre si terrà a Roma il World Food Forum (Forum mondiale sull'alimentazione - WFF), un'iniziativa diretta dai giovani, inaugurerà il suo primo appuntamento a Roma dal 1° al 5 ottobre, chiamando a raccolta persone di tutto il mondo provenienti da settori diversi per stimolare un'azione globale all'indomani del Vertice.

L'iniziativa faro, della durata di cinque giorni, intende spronare i giovani ad agire per contribuire a trasformare il futuro dell'alimentazione e dell'agricoltura. Interverranno all'evento Papa Francesco, la Regina Letizia di Spagna, il Presidente di Costa Rica, Carlos Alvarado Quesada, il Presidente dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, Abdulla Shahid, e il Direttore Generale della FAO, QU Dongyu.

Il Forum prevede inoltre la partecipazione di numerosi giovani leader impegnati nel mondo dell'agricoltura e non solo, a cui si uniranno influencer, celebrità e personalità importanti del mondo dell'imprenditoria e della società civile. In programma vi sono spettacoli o esibizioni del cantante e cantautore nigeriano Brymo, del musicista tedesco Keye Katcher, della modella e influencer vegana Natalie Prabha, della chef e scrittrice Carla Lalli Music, della poetessa Meera Dasgupta e di altri professionisti. Il settore privato sarà invece rappresentato da Ramon Laguarta, amministratore delegato di PepsiCo, Kimbal Musk, cofondatore e presidente di Big Green, The Kitchen Restaurant Group e Square Roots, e Frank Giustra, copresidente di International Crisis Group.

Il programma dell'evento è disponibile qui. Per registrarsi e seguire l'evento cliccare qui

Dai giovani per i giovani

Il Dal 1° al 5 ottobre si terrà a Roma il World Food Forum, un'iniziativa diretta dai giovani e ideata dal Comitato della gioventù della FAO, è nato come rete indipendente di partner intenzionati a formare un movimento globale per risanare i nostri sistemi agroalimentari.

I cambiamenti climatici, i conflitti in corso, le frenate dell'economia e le recessioni sono le principali cause del dilagare della fame, che nel 2020 ha colpito altri 161 milioni di persone fino a raggiungere un totale di 811 milioni di affamati, un dato che è destinato a peggiorare ulteriormente a causa della pandemia COVID-19. Alle generazioni più giovani spetterà l'onere di far fronte a queste criticità, ma queste stesse generazioni sono anche quelle dotate delle risorse migliori per trovare delle soluzioni.

Maximo Torero, Economista capo della FAO e Presidente del Comitato della gioventù della FAO, precisa che per venire a capo dell'enorme sfida che incombe oggi sui sistemi agroalimentari è necessario un nuovo modo di pensare e di collaborare.

"Le nostre più preziose risorse sono l'ingegnosità e l'energia dei giovani di tutto il mondo. Per eliminare la fame a livello globale è fondamentale attingere a queste potenziali energie attraverso iniziative come il Dal 1° al 5 ottobre si terrà a Roma il World Food Forum," ha aggiunto Torero prima del lancio dell'iniziativa.

Promuovere l'innovazione

Il Dal 1° al 5 ottobre si terrà a Roma il World Food Forum si serve di modalità innovative per scoprire e sostenere le idee più promettenti dei giovani, oltre a fornire strumenti e risorse ai talenti emergenti.

La Sfida "Ricerca trasformativa", per esempio, offre a giovani ricercatori la possibilità di essere affiancati da tutor e ne pubblicizza il lavoro per aiutarli a tradurre le loro idee in articoli di ricerca, proposte di borse di studio e suggerimenti politici di elevata qualità. I Premi per l'innovazione nelle start-up mettono invece in collegamento gli imprenditori con figure di spicco nel settore degli investimenti e delle tecnologie nonché nel mondo politico. Infine, le Masterclass propongono lezioni come "La giusta mentalità per il successo", "Sistemi alimentari ed educazione alla nutrizione" e "Blockchain 101".

Lo scopo è aiutare i giovani a sviluppare competenze essenziali e promuovere il dialogo tra studenti, scienziati, imprenditori, investitori, esperti delle Nazioni Unite e parlamentari di tutto il mondo.

Il 1° ottobre, giorno di inaugurazione dell'evento, la FAO e il governo svizzero annunceranno i vincitori della seconda edizione del Premio internazionale per l'innovazione nel settore dei sistemi alimentari sostenibili. Singoli cittadini, società private e istituzioni pubbliche sono stati invitati a presentare proposte per le seguenti due categorie: i) eccellenza nella digitalizzazione e nell'innovazione per sistemi alimentari sostenibili e ii) innovazioni mirate in particolare all'emancipazione giovanile nei sistemi alimentari sostenibili. Sono pervenute più di 400 proposte da 83 paesi diversi. 

Photo by Jed Villejo on Unsplash
Il WFF, un'iniziativa diretta dai giovani e ideata dal Comitato della gioventù della FAO, è nato come rete indipendente di partner intenzionati a formare un movimento globale per risanare i nostri sistemi agroalimentari.