Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura

16 Ottobre 2021

Giornata Mondiale dell'Alimentazione

Anastasie Obama

“Con gli scarsi mezzi a disposizione, vendiamo e guadagniamo a stento per coprire le spese. Non basta, ma tiriamo avanti”.
13/07/2021

Camerun

“Con gli scarsi mezzi a disposizione, vendiamo e guadagniamo a stento per coprire le spese”, afferma Anastasie Obama, che da anni vende gamberi affumicati a Yaoundé, capitale del Camerun.

“Da ragazzina ero affascinata dalle donne che preparavano i frutti di mare”, aggiunge. “A sette anni, sulla strada per andare a scuola, compravo i gamberi per mia zia, li affumicavamo e li vendevamo. Da lì è iniziato tutto”.

Il Camerun si trova sulla costa atlantica, nel crocevia tra Africa occidentale e centrale. Vista l’abbondanza di crostacei della zona, gli esploratori portoghesi gli attribuirono il nome di “Rio dos Camarões” (“fiume dei gamberi”).

Oggi il gambero è il prodotto ittico maggiormente esportato del Camerun: il settore dà lavoro a circa 1.500 persone e per molti è fonte di cibo nutriente, ma i commercianti di gamberi faticano a espandere il mercato internazionale e a soddisfare la domanda interna, sollevando inoltre timori per l’impatto ambientale.

“Per noi è difficile procurarci prodotti freschi e conservarli”, dice Anastasie, illustrando come il COVID-19 abbia ulteriormente indebolito il mercato locale. “Se avessimo a disposizione un piccolo capitale ci procureremmo una cella frigorifera per conservare il pesce, per affumicarlo solo quando riceviamo un ordine”.

Il progetto FISH4ACP, un’iniziativa globale a favore dello sviluppo sostenibile della pesca e dell’acquacoltura in Africa, nei Caraibi e negli Stati del Pacifico, aiuta donne come Anastasie Obama a sfruttare il potenziale del settore dei gamberi in Camerun e supporta il paese africano affinché questa catena del valore sia più competitiva e sostenibile, favorendo così la crescita economica, una maggiore sicurezza alimentare e riducendo l’impatto ambientale del settore. 
 
Il progetto FISH4ACP è  gestito dal Gruppo degli Stati ACP (Africa, Caraibi, Pacifico) con finanziamenti dell’Unione Europea (UE) e del Ministero tedesco per la Cooperazione e lo Sviluppo (BMZ)

 

Scheda informativa: http://www.fao.org/documents/card/en/c/cb5032en 

Sito web: http://www.fao.org/in-action/fish-4-acp