Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura

16 Ottobre 2021

Giornata Mondiale dell'Alimentazione

José Andrés

“Dopo un evento disastroso, cucinare spesso è il modo migliore e più efficace per dare una mano”.
13/07/2021

USA

In fatto di alimentazione, lo chef José Andrés è un innovatore riconosciuto a livello internazionale, oltre a essere autore e titolare del ThinkFoodGroup. È inoltre fondatore di World Central Kitchen, una no-profit che nutre le comunità e rafforza le economie in periodi di crisi e non solo.

Dalla sua fondazione nel 2010, in seguito al devastante terremoto di Haiti, World Central Kitchen è intervenuta in situazioni di calamità in oltre 20 paesi, con un team sempre più numeroso ed entusiasta di 60 dipendenti e molti volontari. Il loro lavoro prevede tre fasi fondamentali: soccorso, ripresa e resilienza. Nelle attività mirate alla resilienza, lavorano a stretto contatto con agricoltori, pescatori e altri produttori, aiutandoli a ristabilire la sostenibilità a lungo termine dei sistemi alimentari colpiti da calamità - e che potrebbero esserlo di nuovo. 

In seguito alla pandemia del COVID-19, World Central Kitchen ha elaborato il programma Restaurants for the People, che ha finanziato ristoranti che hanno fornito alimenti a lavoratori essenziali e ai bisognosi. Il programma ha fornito 16 milioni di pasti, con un indotto di 160 milioni di dollari nel settore della ristorazione, messo a dura prova in tutti gli Stati Uniti.

“Mi auguro che gli esseri umani imparino a rispettare la terra e comprendano in fretta che le nostre risorse non sono illimitate”.

Lo chef Andrés dà molta importanza alla nutrizione e invita le persone a consumare maggiori quantità di verdure e maggiori varietà di alimenti prodotti a livello locale. Tramite World Central Kitchen aiuta i piccoli produttori alimentari dei Caraibi e dell’America Latina a sviluppare le loro imprese, favorendo lo sviluppo di sistemi alimentari locali e regionali interconnessi per ridurre la gravosa dipendenza dalle filiere di approvvigionamento internazionali.

“Sono moltissime le cose a cui dobbiamo prestare attenzione a livello globale nella lotta per la sicurezza alimentare e nutrizionale”.

Lo chef Andrés esorta al cambiamento di consapevolezza non solo rispetto a ciò che mangiamo, ma anche rispetto a come cuciniamo. Ricorda spesso che tre miliardi di persone in tutto il mondo - soprattutto donne - cucinano con fuochi a legna, che possono essere nocivi sia per la propria salute che per l’ambiente. La serie di alternative per cucinare in modo corretto promosse da Chef Andrés prevedono piani cottura più sicuri, l’uso di combustibili più efficienti e la riduzione dell’inquinamento domestico, potenzialmente pericoloso.