Image 1

I FAO Kids imparano come i legumi possono contribuire a eliminare la fame e la malnutrizione nel mondo

Nuovo episodio del fumetto della FAO, FAO Kids, evidenzia come i legumi contribuiscono alla sicurezza alimentare
Image 2

Si chiude l’Anno Internazionale dei legumi con l’appello a cogliere l’interesse suscitato per continuarne la promozione

Fagioli, lenticchie e ceci sono piccoli ma potenti alleati per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile
Image 3

Anno Internazionale dei Legumi: il libro!

Il nuovo libro della FAO raccoglie ricette a base di legumi, dati rilevanti, storie di chef famosi e molto altro
Image 4

Il potere dei legumi: in un nuovo libro top chef ne condividono i segreti in cucina

Food blogger britannica nominata ambasciatrice speciale per l'Anno Internazionale dei legumi
Pubblicazione
FAO Kids: I legumi contribuiscono alla sicurezza alimentare
Infografica
Pulses and biodiversity
Tips
Come far mangiare i legumi ai bambini (in inglese)


L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, alla sua 68esima sessione, proclama il 2016: Anno Internazionale dei Legumi (A/RES/68/231)

L’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura delle Nazioni Unite (FAO), è stata designata per agevolare l’attuazione dell’Anno in collaborazione con Governi, organizzazioni rilevanti, organizzazioni non governative e tutte le altre parti interessate. 

L’anno internazionale dei legumi (IYP) 2016 ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui benefici nutrizionali dei legumi nel contesto di una produzione di cibo sostenibile finalizzata alla sicurezza alimentare e nutrizionale. Quest’anno rappresenta un’opportunità unica per incoraggiare connessioni all’interno della catena del cibo (food chain) al fine di fare un miglior uso delle proteine dei legumi, espandere la produzione globale, utilizzare meglio la rotazione delle colture e affrontare le sfide del commercio di legumi. 



La versione italiana del sito web è il risultato di una collaborazione con il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite (UNRIC), che si è offerto di gestire la traduzione del materiale dell’IYP in italiano. UNRIC ha una collaborazione pluriennale, attraverso il Programma di Tirocinio a Distanza, con la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Vicenza (Medlingue). Medlingue sotto l’attenta supervisione della professoressa Giuliana Schiavi, e la supervisione generale di UNRIC, ha tradotto il materiale dell’IYP.